menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Demanio, quattro immobili statali trasferiti a Vasto

Si tratta di un ufficio in precedenza utilizzato dal Ministero delle Comunicazioni, in via Giulio Cesare, e di tre terreni annessi alla casa di riposo Sacro Cuore

Riparte da Vasto il federalismo demaniale in Abruzzo. L’Agenzia del Demanio-Direzione regionale ha infatti trasferito alla città la proprietà di quattro beni dello Stato. Si tratta di un ufficio in precedenza utilizzato dal Ministero delle Comunicazioni, in via Giulio Cesare, e di tre terreni annessi alla casa di riposo Sacro Cuore. Presente alla consegna degli immobili anche l’assessore alle Politiche Ambientali e del Territorio, con delega alle Aree Protette e Demanio, il vice Sindaco Paola Cianci.

Con questi salgono a 17 gli immobili già passati dall’Agenzia al Comune, per un valore di oltre 3 milioni di euro, in applicazione dell’art. 56 bis del D.L. 69/2013 sul federalismo demaniale e del decreto “Milleproroghe”, che ha riaperto nel 2016 la possibilità per Comuni, Province, Città Metropolitane e Regioni di richiedere il passaggio di beni sui quali attivare progetti di riuso e valorizzazione, in linea con le esigenze dei cittadini. Complessivamente in Abruzzo e Molise sono stati trasferiti al 31 dicembre del 2016 dallo Stato agli Enti 219 immobili per un valore di oltre 24 mln di euro.

Tra i beni più importanti già passati negli anni precedenti a Vasto l’Agenzia del Demanio ricorda l'ex Caserma Radio S. Antonio che il Comune e l’Agenzia hanno inserito nel Programma Abruzzo, il progetto di Demanio e Regione per individuare le soluzioni più idonee di recupero e valorizzazione degli immobili.

L’incontro tra sindaco Francesco Menna e il direttore Regionale Abruzzo e Molise Vittorio Vannini è stato anche occasione per confrontarsi sull’avvio  di un progetto di razionalizzazione degli uffici pubblici a Vasto per ottimizzare gli spazi occupati dalle amministrazioni dello Stato: l’obiettivo è ridurre la spesa pubblica per canoni di locazione e liberare spazi da destinare a nuovi progetti, a vantaggio della collettività.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento