Giovedì, 21 Ottobre 2021
Economia

Sì a Ombrina mare: task force provinciale per il ricorso al Tar

Di Giuseppantonio: "Vengano ascoltate le ragioni delle migliaia di persone che a Pescara hanno detto si a uno sviluppo armonico e sostenibile della nostra terra"

Dopo il decreto interministeriale che dice sì all'installazione della piattaforma petrolifera Ombrina Mare, la Provincia di Chieti si attiva. La settimana prossima si terrà la task force coordinata dal consigliere delegato  alle questioni petrolifere, Franco Moroni, per impostare il ricorso al Tar e programmare una strategia seria per allontanare l'insediamento di Ombrina Mare.

"La nostra azione in difesa del nostro territorio non finisce qui – promette il presidente Di Giuseppantonio -  ci muoveremo su tutti i fronti. L'Abruzzo ha già dato, ora è il momento di ascoltare le nostre ragioni. Ribadiamo le nostre preoccupazioni per l'impatto ambientale che la piattaforma produrrebbe - prosegue il presidente della Provincia  - e, in generale, la ferma contrarietà al progetto, anche per via dell'inconciliabilità con i programmi di sviluppo turistico sostenibile che vede la Provincia e i Comuni impegnati ormai da anni".

Di Giuseppantonio chiede che vengano ascoltate le ragioni delle migliaia di abruzzesi che il 13 aprile scorso hanno manifestato a Pescara per difendere un'idea comune. “Abbiamo visto bambini, giovani, adulti, amministratori di diversa estrazione politica, - ricorda - associazioni e semplici cittadini dire si a uno sviluppo armonico e in linea con il territorio, valorizzando l'immenso patrimonio ambientale e naturalistico che la nostra terra può vantare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sì a Ombrina mare: task force provinciale per il ricorso al Tar

ChietiToday è in caricamento