Martedì, 18 Maggio 2021
Economia

Dayco, i sindacati chiedono all'azienda di sospendere le procedure disciplinari

Al sesto giorno dalla sospensione dei rappresentanti delle rsu, le Confederazioni di Cgil, Cisl e Uil invocano un incontro

Nel sesto giorno di sospensione dei sei rappresentanti sindacali della Dayco di Chieti Scalo, le segreterie, dopo una riunione delle Confederazioni di Cgil, Cisl e Uil Abruzzo e Chieti/Pescara chiedono all’azienda “all’indirizzo del dottor Bruno Vallillo, di sospendere qualsivoglia iniziativa relativamente alle procedure disciplinari avviate nei confronti delle rappresentanze sindacali unitarie”. 

Inoltre, le Confederazioni chiedono un incontro con Dayco Europe srl “finalizzato a riportare il clima delle relazioni industriali nella serenità che da anni ha contraddistinto il confronto tra le parti”. 

La nota è firmata dalle segreterie territoriali e regionali di Filctem Cgil (C. Petaccia, D. Ronca, G. Timoteo), Femca-Cisl (F. Zerra, S. Di Crescenzo, D. Primante), Uiltec-Uil (C. Musacchio, G. Cordesco, A. Schioppa), Cgil (G. Di Laudo, R. Innocenzi), Cisl (L. Malandra M. Spina), Uil (A. Cardo, R. Campo).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dayco, i sindacati chiedono all'azienda di sospendere le procedure disciplinari

ChietiToday è in caricamento