rotate-mobile
Economia

Criticità del personale Ata, Flc Cgil Chieti: "Finalmente qualcosa si muove"

L’Ambito territoriale provinciale di Chieti (Atp) ha convocato le organizzazioni sindacali venerdì 10 novembre alle ore 10 per dare un’informativa sull’organico Ata

L’Ambito territoriale provinciale di Chieti (Atp) ha convocato le organizzazioni sindacali venerdì 10 novembre alle ore 10 per dare un’informativa sull’organico Ata. Lo rende noto la Flc Cgil Chieti.

“Da mesi stiamo insistendo – si legge – sul fatto che le scuole non riescono a garantire il servizio con un numero di Ata che è stato ridotto rispetto allo scorso anno. Infatti non è stato rifinanziato il cosiddetto “organico covid” che aveva consentito alle scuole di affrontare l’emergenza della pandemia e le numerose criticità presenti. La Flc Cgil, in più occasioni, ha documentato le richieste da parte delle scuole che non sono state prese nella giusta considerazione”.

“Tutto questo – prosegua la nota – si verifica in un anno scolastico molto particolare in cui l’immensa mole di lavoro sottesa all’attuazione del Pnrr, dei Pon per la scuola, al recupero degli apprendimenti necessario per la prolungata didattica a distanza, all’attivazione dell’educazione motoria nelle classi quinte della primaria, richiederanno carichi di lavoro aggiuntivi per il personale delle scuole. Le segreterie scolastiche, in particolare, sono ormai al collasso perché ogni anno si scaricano su di esse tutte le incombenze che una volta venivano espletate da altri enti o dagli Uffici scolastici territoriali (trattamenti pensionistici e di fine rapporto, graduatorie per le supplenze, monitoraggi, manutenzioni ordinarie, ecc.) stressando il personale con vere e proprie molestie burocratiche“. 

“Senza parlare della notevole difficoltà – che quasi tutte le scuole denunciano – di sorveglianza e di assistenza agli alunni e alle alunne per carenza di collaboratori scolastici, mettendo a rischio il normale svolgimento delle attività didattiche, laboratoriali e sportive e soprattutto mettendo a rischio la sicurezza delle studentesse e degli studenti. Mancano in maniera significativa gli assistenti tecnici nei laboratori degli Istituti comprensivi”.

“Ora – specifica Flc Cgil Chieti – dopo l’incontro tra le organizzazioni sindacali e il direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale di giovedì scorso, si è convenuto di convocare i sindacati a livello provinciale per fare una ricognizione delle criticità che le scuole hanno segnalato. È un passo importante frutto della nostra iniziativa. All’incontro del 10 novembre prossimo con l’Atp di Chieti riporteremo le istanze e le richieste  delle scuole che invitiamo a reiterare in modo da documentare in maniera inoppugnabile che la scuola pubblica in provincia di Chieti ha necessità di ulteriori organici di collaboratori scolastici, assistenti amministrativi e tecnici per garantire un servizio adeguato ai compiti costituzionali del nostro sistema pubblico d’istruzione”, conclude la nota.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Criticità del personale Ata, Flc Cgil Chieti: "Finalmente qualcosa si muove"

ChietiToday è in caricamento