Giovedì, 21 Ottobre 2021
Economia Atessa

Crisi Honda, la Uilm: "Perso il 20% della produzione programmata"

Futuro incerto per l'azienda di Atessa: in soli due mesi la produzione programmata è passata da 75 mila a 60.440 moto, perdendo circa il 20%. La denuncia del segretario provinciale Manzi

Futuro dai toni incerti per la Honda di Atessa, nell'indifferenza delle istituzioni. Lo denuncia il segretario provinciale della Uilm di Chieti, Nicola Manzi.

''In soli due mesi - spiega - la produzione programmata per il 2012 ha perso circa il 20%, passando da 75 mila a 60.440 moto. C'è un silenzio assordante''. Male anche i motori power, che da 325 mila scendono a 300 mila.

"I numeri sono preoccupanti e la rappresentanza sindacale ritiene che sia stato raggiunto il punto di non ritorno'' aggiunge Manzi.

I circa 2.200 dipendenti si fermeranno dall’11 luglio al 3 settembre per la cassa integrazione e le ferie. Un incontro è stato chiesto per il 2 luglio dalla direzione locale della Honda all’Associazione degli Industriali di Chieti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Honda, la Uilm: "Perso il 20% della produzione programmata"

ChietiToday è in caricamento