rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Economia

Trecento professionisti si riuniscono a Chieti per parlare di crisi di impresa

Il convegno nazionale dal titolo "Diritto ed economia delle ristrutturazioni aziendali", organizzato dall'Odcec si è tenuto venerdì scorso al teatro Marrucino

Circa 300 tra magistrati, docenti universitari, commercialisti e avvocati si sono dati appuntamento venerdì scorso a Chieti per parlare di crisi d’impresa.

Organizzato dall’Ordine e dalla Fondazione dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Chieti, nella splendida cornice del teatro Marrucino si è svolto il convegno nazionale dal titolo “Diritto ed economia delle ristrutturazioni aziendali”, terzo appuntamento annuale delle “Giornate di studio sulla crisi di impresa” che si tengono a Chieti.

I professionisti, arrivati anche da l’Emilia Romagna, Toscana, Marche, Lazio, Molise,Puglia,Campania, Basilicata e Calabria, hanno dibattuto sulle novità normative entrate in vigore lo scorso 15 luglio, a seguito dell’approvazione del codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

"Dal vivace confronto - riferisce l'Odcec di Chieti - è emerso, tra l’altro, che, affinché la ristrutturazione aziendale sia possibile, la rilevazione della crisi debba essere tempestiva, così da poterla risolvere efficacemente con gli strumenti che il nuovo Codice mette a disposizione, scegliendo, tra i tanti, quello più idoneo.A tal fine tutte le imprese, sia quelle individuali sia quelle collettive, sono tenute ad adottare misure e assetti organizzativi adeguati a coglierne gli eventuali segnali anticipatori. Solo così, infatti, l’impresa potrà continuare ad operare salvaguardando se stessa, i propri dipendenti e tutti gli interessi della comunità in cui opera, la cui tutela è particolarmente importante in questo difficile contesto economico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trecento professionisti si riuniscono a Chieti per parlare di crisi di impresa

ChietiToday è in caricamento