rotate-mobile
Economia Atessa

La crisi Honda Atessa, la Uilm: effetto tsunami sul territorio

A rischio ci sono oltre 340 posti di lavoro distribuiti in 21 aziende collegate alla Honda, alcune hanno già cominciato a licenziare

La crisi della Honda di Atessa avrà un effetto tsunami sull'occupazione del territorio. Lo pensa la Uilm di Chieti.  ''A rischio - dice il segretario Nicola Manzi -  ci sono oltre 340 posti di lavoro distribuiti in 21 aziende collegate alla Honda. Il loro destino èlegato agli obiettivi del piano di riorganizzazione della New Honda''.

Per i 340 lavoratori, impegnati in attività di fornitura, si stanno esaurendo gli ammortizzatori sociali e alcune aziende stanno per licenziare.  Il Cisi Service entro il 31 luglio cesserà le attività di manutenzione degli impianti e riparazioni ad Atessa e licenzierà tutti i 28 dipendenti; ntesa Meccanica ha già avviato la procedura per mandare a casa 18 dipendenti che lavorano  per Honda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crisi Honda Atessa, la Uilm: effetto tsunami sul territorio

ChietiToday è in caricamento