Economia Vasto

Cotir, senza stipendio da oltre un anno: dipendenti protestano col cappio al collo

Stato di agitazione al Cotir di Vasto. Il Centro di ricerche non ha ancora ricevuto dalla Regione Abruzzo il contributo ordinario per le attività del 2013

Hanno lavorato per tutta la giornata col cappio al collo. Così ieri i lavoratori del Cotir di Vasto hanno voluto ricordare la situazione che li vede senza stipendio da 15 mensilità, riprendendo  lo stato di agitazione. Il Centro di ricerche non ha ancora ricevuto dalla Regione Abruzzo il contributo ordinario per le attività del 2013.  

La protesta è stata segnalata dai sindacati Fai Cisl, Fai Cgil e Uila Uil: “Mancano  le risorse necessarie per la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti  al fine di garantire che le attività in atto si svolgano in condizioni di sicurezza  e di vivibilità degli ambienti lavorativi”.

Nei laboratori di analisi manca anche l’ aria condizionata, necessaria perché se la temperatura in laboratorio supera i 25°C, molti solventi cominciano a evaporare più velocemente, con rischio di tossicità elevato. “Oggi il Cotir è ancora operativo unicamente per l’impegno dei lavoratori che non hanno mai interrotto l’attività di ricerca – sottolineano dal sindacato -   Attualmente siamo in una fase di cambiamento e vogliamo crederci:  chiediamo di adottare in breve un provvedimento finanziario che permetta al Cotir di andare avanti in attesa di risoluzioni definitive per una proficua attività dei Centri regionali di ricerca affinché  continuino ad essere, dopo la difficile parentesi di questi ultimi anni, importanti punti di riferimento per lo sviluppo scientifico ed economico della nostra regione”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cotir, senza stipendio da oltre un anno: dipendenti protestano col cappio al collo

ChietiToday è in caricamento