rotate-mobile
Corsi&Formazione Vasto

Tavola rotonda su problemi e carenze della sanità pubblica a La Conviviale di Vasto

Parteciperanno Vittorio Agnoletto, docente dell'università degli Studi di Milano e membro del direttivo nazionale di Medicina Democratica; Maurizio Acerbo, segretario nazionale del Prc e Antonio Spadaccini, già direttore dell'unità operativa complessa di Gastroenterologia dell’ospedale di Vasto

L’Italia spende per il Servizio Sanitario Nazionale molto meno di Paesi quali Francia e Germania. In termini pratici, questo significa meno soldi per medici, infermieri e in generale per il personale sanitario e meno soldi per garantire l’accesso alle cure e quindi per la tutela della salute.

Chi può permetterselo cerca soluzioni in strutture private o fuori regione. Ciò si traduce spesso in rinuncia alle cure per chi non può pagare di tasca propria, liste di attesa lunghissime, mobilità sanitaria. Su quest’ultimo aspetto, l’Abruzzo risulta tra le peggiori in Italia con un passivo 108 milioni di euro per la mobilità sanitaria.

Il peso di questo definanziamento, che va avanti da molti anni, grava sulle spalle delle persone, specie quelle economicamente più disagiate. Infatti, le famiglie italiane contribuiscono alla spesa sanitaria complessiva molto più di quelle dei Paesi UE. Si tratta di una spesa diretta che pesa in un anno, mediamente, 624,7 euro. Costi che non tutti possono permettersi e infatti milioni di italiani sono costretti a rinunciare alle cure.

Una condizione inaccettabile che aumenta le disparità sociali e tra i territori, tra le regioni del Nord e quelle del Sud, tra le aree centrali e quelle periferiche, come hanno evidenziato di recente i sindaci di paesi dell’entroterra vastese dove mancano addirittura i medici di base. Una situazione che il sistema che si vorrebbe introdurre con l’autonomia differenziata non potrà che aggravare.

Di tutto si discuterà in una tavola rotonda alla quale parteciperanno Vittorio Agnoletto (in collegamento), docente dell'università degli Studi di Milano e membro del direttivo nazionale di Medicina Democratica; Maurizio Acerbo, segretario nazionale del Prc e Antonio Spadaccini, già direttore dell'unità operativa complessa di Gastroenterologia dell’ospedale di Vasto.

All'incontro sono invitati gli amministratori del territorio, il personale sanitario, i sindacati, i cittadini che volessero portare il proprio contributo di esperienze e proposte.

La tavola rotonda si terrà venerdì 19 aprile, alle ore 18, alla Casa del Popolo La Conviviale, in corso Dante 50/52 a Vasto.

Tavola rotonda sanità

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tavola rotonda su problemi e carenze della sanità pubblica a La Conviviale di Vasto

ChietiToday è in caricamento