menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Roccamontepiano nasce “Le Macine”, l'associazione per promuovere la cultura e gli eventi

L'associazione a guida “rosa” è stata presentata ufficialmente sabato scorso nella ex scuola materna di Terranova

Un gruppo compatto e solidale che si è prefissato il compito di “macinare bene e a lungo”, con tante iniziative in programma, sia per il 25 aprile prossimo che per l’estate roccolana 2018. E' l’associazione “Le Macine” di Roccamontepiano, presentata ufficialmente sabato scorso presso la ex scuola materna di Terranova.

L’associazione, a cui hanno già aderito sessanta iscritti, è uno spazio in più che ha come intento quello di contribuire ad organizzare iniziative di natura ricreativa, culturale e sociale che possano far riscoprire il piacere e l'importanza della condivisione, della convivialità, dell'aggregazione e della partecipazione all'intera comunità roccolana.

All’iniziativa sono intervenuti i parroci padre Shino e padre Boban, il sindaco Adamo Carulli e tutta l’amministrazione comunale. La presidente è Marta Volpe, votata a maggioranza dal direttivo. “Abbiamo deciso così, insieme ai tanti volontari che hanno contribuito alla buona riuscita delle feste della parrocchia Santa Maria de Lapide, di non dispendere le energie positive accorse e messe in campo in questi mesi - ha esordito Volpe n- questa associazione vuole collaborare con tutte le altre proprio perché si costituisce per unire, fare di più e meglio coinvolgendo la cittadinanza attiva ed il volontariato per abbellire il paese, la contrada di Terranova e tutti i luoghi che vanno valorizzati e tenuti in cura”.

Per il primo cittadino, anche il nome scelto dai membri evoca un forte legame identitario con la terra e il paese. “Le Macine” prende spunto da un piccolo monumento realizzato con l’antico manufatto del frantoio presente nel palazzo comunale di località Terranova edificato dopo la frana del 1765, quella che distrusse l’intero paese.

“Questa associazione nasce per fare cose buone poiché ha idee e persone capaci di realizzarle come hanno già dimostrato - ha asserito Carulli - uno strumento per fare cultura, volontariato, attività sociali e ricreative con una forte presenza femminile”.

la vicepresidente è Gabriella Di Meo, nell’organismo anche Antonello Marinelli come segretario, Bice Di Monte che è anche consigliere comunale, Loredana Pomponio, Elda Capetola, Alessia Lanuti, Tarcisio Lanuti, Cristian Lanuti, Manuel Lisio, Bruno Capone, Enzo Tatone e Luciano Donatucci.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento