menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pubblicato bando per combattere la dispersione scolastica

L'Avviso punta a dare la possibilità ai giovani che hanno conseguito il diploma di scuola media e non vogliono proseguire in maniera esclusiva gli studi, di essere destinatari di un percorso che coniughi formazione professionale e istruzione

Un bando per combattere il fenomeno della dispersione scolastica in Abruzzo è stato pubblicato sul portale della Regione, nell'ambito del programmazione Por-Fse 2014-2020. L'Avviso dal titolo "Rilancio dell'istruzione e formazione e sistema duale" punta a dare la possibilità ai giovani che hanno conseguito il diploma di scuola media e non vogliono proseguire in maniera esclusiva gli studi, di essere destinatari di un percorso che coniughi formazione professionale e istruzione in modo da garantire da un lato la possibilità che il giovane acquisisca competenze in campo lavorativo e dall'altro che acquisisca un titolo di studio di secondo grado.

L'avviso finanzia 16 percorsi formativi triennali di istruzione e formazione professionale, la cosiddetta alternanza scuola/lavoro, prevedendo 4 progetti per ciascuna provincia. Il percorso triennale permetterà al giovane di ottenere una delle qualifiche indicate nel Repertorio nazionale dell'offerta IeFP. Destinatari della formazione sono i giovani in età di obbligo d'istruzione di età inferiore a 18 anni che abbiano conseguito il diploma di scuola secondaria di primo grado. Le candidature possono essere presentate da organismi di formazione accreditati presso la Regione Abruzzo e l'attuale bando ha anche la funzione di presentazione delle candidature da parte degli Organi di formazione. La dotazione finanziaria dell'avviso e circa 4,5 milioni di euro e ogni progetto potrà essere finanziato per un massimo di 280 mila euro circa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento