L'Istituto Comprensivo di Bucchianico connesso e digitalizzato con i docenti formati on line

La scuola presenta i risultati del lavoro realizzato con i fondi PON-FSE

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Si sono conclusi da qualche giorno i lavori che hanno visto l'Istituto Comprensivo di Bucchianico spendere in un progetto di digitalizzazione, connessione e formazione on line i Fondi Strutturali Europei del Programma Operativo Nazionale “Competenze e Ambienti per l’apprendimento” 2014-2020 ottenuti all’inizio del 2016 per l'ampliamento delle infrastrutture di rete LAN/WLAN..

Il progetto presentato dall'istituto ed approvato, dal titolo “La scuola in-forma sulla piattaforma”, aveva come perno centrale il potenziamento della connettività delle sedi scolastiche presenti sul territorio (Bucchianico e Vacri, mentre la sede di Villamagna, in ristrutturazione, non è stata coinvolta dall'azione) per supportare il lavoro cooperativo degli studenti e dei docenti, considerando la rete quale strumento indispensabile al fine di migliorare la comunicazione tra le varie componenti scolastiche, dare opportunità educative e didattiche innovative agli studenti, informative ai genitori e di documentazione condivisa ai docenti.

Oltre al lavoro “strutturale”, che ha permesso di ampliare la copertura del segnale wi-fi nelle sedi di Bucchianico e Vacri, il progetto prevedeva anche un'azione di supporto per i docenti e gli alunni mediante l’utilizzo di una piattaforma di e-learning che sarà sviluppata per realizzare la formazione multimediale degli insegnanti, i quali già da qualche mese hanno a disposizione uno spazio virtuale di condivisione di materiali, e per sperimentare con gli studenti modalità nuove di insegnamento multimediale.

«Con i lavori realizzati grazie al PON – ha spiegato il dirigente scolastico, dott.ssa Patrizia D'Ambrosio – il nostro istituto ha fatto un grosso salto di qualità in direzione della scuola del futuro, cogliendo in pieno gli obiettivi che ci eravamo prefissati: organizzare momenti di scambio professionale tra docenti, curarne la formazione, soprattutto in relazione all’utilizzo delle nuove tecnologie, incentivare interventi migliorativi destinati agli alunni con difficoltà di apprendimento, prevedere azioni per la valorizzazione delle eccellenze. Soprattutto sono lieta di verificare come grazie agli interventi messi in atto, strutturali e non, abbiamo potuto impiegare le nuove tecnologie nella costruzione di nuovi saperi, abbiamo ampliato la fruizione del sito online dell’Istituto Comprensivo e con la piattaforma online di e-learning ci avviamo ad un nuovo modo di trasmettere i saperi sia all'interno, sia all'esterno della scuola».

I più letti
Torna su
ChietiToday è in caricamento