menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gara di cucina alla casa circondariale di Chieti con 'Nduccio

L'iniziativa inserita all'interno di un corso di formazione professionale per l'acquisizione della qualifica di "operatore del settore alimentare". Una giuria d'eccezione valuterà i piatti

Giovedi 21 nvembre alle 15.30 nella sala teatro della casa circondariale di Chieti si tiene la Gara gastronomica: Buon appetito a tutti i commensali": detenuti di diverse nazionalità si sfideranno nella presentazione di alcune specialità culinarie.

L' iniziativa, curata dalla casa circondariale con la collaborazione della FoodService e della Caritas diocesana, è inserita all'interno di un corso di formazione professionale regionale per I'acquisizione della qualifica di "operatore del settore alimentare", volto a far acquisire a dieci detenuti una formazione spendibile sul mercato lavorativo.

Ospite e animatore della giornata sarà Germano D'Aurelio, in arte 'Nduccio. I piatti saranno invece valutati da una giuria mista composta dalla dirigente dell'istituto Alberghiero di Villa Santa Maria Giovanna Ferrante, dal procuratore dellaRepubblica Francesco Testa, dal garante regionale dei detenuti Giammarco Cifaldi, dalla titolare della FoodService Angela De Massisis e dallo chef Federico Cieri.

"Il concetto di integrazione passa anche attraverso il cibo e il cucinare insieme, dove i sapori ed i saperi si fondono in una miscela di ingredienti che abbatte le barriere ed i pregiudizi" commenta il direttore del carcere Franco Pettinelli.

A tutti i detenuti in gara sarà consegnato un premio e un attestato di partecipazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento