Corsi&Formazione Torino di Sangro

Educazione non formale, Torino di Sangro capitale dei progetti europei targati Arci

Nel comune costiero 27 persone lo scambio tra persone provenienti da Italia, Belgio, Slovenia, Croazia, Bosnia Erzegovina, Serbia, Macedonia, Albania, Romania

E’ in corso a Torino di Sangro un nuovo corso di formazione europeo organizzato e promosso dall'Arci di Chieti, si intitola "Non Formal Education: innovative approaches within formal contexts". Il progetto è stato finanziato dal programma Erasmus+ della Commissione Europea e vede la partecipazione di 27 persone (insegnanti, operatori giovanili, responsabili di associazioni, volontari) provenienti da Italia, Belgio, Slovenia, Croazia, Bosnia Erzegovina, Serbia, Macedonia, Albania, Romania.

Obiettivo del corso, l’ennesimo che l’Arci propone per la provincia teatina, è realizzare un percorso di apprendimento capace di migliorare e sviluppare competenze e strumenti pratici per proporre, gestire e realizzare attività di educazione non formale all'interno di contesti formali quali scuole e consulte giovanili.

“L'educazione non formale è una forma di apprendimento volontario che avviene in situazioni e contesti nei quali l’insegnamento e la formazione non sono necessariamente le attività uniche o principali – spiega Mario Serrao, presidente Arci Chieti - come dimostrato da una recente ricerca europea (Working with young people: The value of youth work in the EU"-Commissione Europea, 2014), l'educazione non formale riveste un ruolo significativo nell'equipaggiare i giovani con quelle competenze che sono necessarie sul mercato del lavoro,in ambito di istruzione e per il proprio benessere e sviluppo personale. L'educazione/apprendimento non formale può rappresentare un valore aggiunto, un efficace strumento per contribuire alla missione delle strutture dell'educazione formale e delle istituzioni pubbliche così da affrontare in maniera più adeguata le esigenze ed i bisogni dei giovani, incrementare le loro motivazioni per proseguire/completare i percorsi formativi e ridurre i fattori che producono emarginazione ed esclusione”.

Il progetto in corso gode del patrocinio e il supporto del Comune di Torino di Sangro confermando la vocazione europea del comune costiero che negli ultimi anni ha ospitato diversi progetti giovanili supportati dalle istituzioni europee.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Educazione non formale, Torino di Sangro capitale dei progetti europei targati Arci

ChietiToday è in caricamento