Diritti dei bambini a 30 anni dalla Convenzione Onu, incontro all'Università d'Annunzio

"Ci sono cose da fare ogni giorno: Gianni Rodari e i diritti dei bambini e delle bambine" nell'Auditorium del Rettorato il 28 novembre(ore 9,30)

Si terrà giovedì, 28 novembre  alle 9,30 nell’Auditorium del Rettorato dell’Università degli Studi “G. d’Annunzio” di Chieti, il convegno dal titolo “Ci sono cose da fare ogni giorno: Gianni Rodari e i diritti dei bambini e delle bambine. A 30 anni dalla Convenzione Onu”. Organizzato dal Dilass (Dipartimento di Lettere, Arti e Scienze Sociali) della “d’Annunzio” l’incontro vedrà come relatori Ilaria Filograsso (Università di Chieti), Emiliano Macinai (Università di Firenze), Pino Boero (Università di Genova), Walter Fochesato (Università di Genova) e Tito Vezio Viola (Direttore della Biblioteca di Ortona).

L’evento intende sancire l’avvio della progettualità comune tra il Dilass e il Comune di Ortona – Servizio bibliotecario comunale: l’accordo prevede la costituzione di una rete di istituzioni e realtà locali (biblioteche, scuole, nidi, associazioni, librerie, e tutte le altre realtà che curano i bambini) impegnata nella promozione di mostre, laboratori, spettacoli teatrali, momenti formativi, in contesti scolastici ed extra-scolastici, dedicati ai cento anni dalla nascita di Gianni Rodari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’ulteriore ricorrenza del trentesimo anniversario dell’approvazione della Convenzione Onu sui Diritti dell’infanzia e dell’Adolescenza - spiega  Ilaria Filograsso, docente di Storia della Pedagogia della “d’Annunzio” - offre l’occasione per indagare sulla profondità di Gianni Rodari, un autore che ha sempre perseguito, sul piano letterario e pedagogico, l’emancipazione critica e creativa di bambine e bambini: la sua 'teoria dell’infanzia' prefigura, infatti, alcuni principi fondamentali della Convenzione e propone spunti di riflessione ancora di grande attualità su genitorialità, relazione educativa, diritto all’educazione, al gioco e al tempo libero"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Schianto frontale nella notte: muore un giovane di 22 anni, ferita una donna [FOTO]

  • Il teatro piange Maria Grazia Montante, regina della compagnia I Marrucini

  • Ascanio Celestini, Lino Guanciale e gli Avion Travel: estate di grandi nomi a Guardiagrele

  • “Morti aspettando la cassa integrazione”: necrologi shock di CasaPound davanti alla sede Inps

Torna su
ChietiToday è in caricamento