menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un corso di difesa personale gratuito per 40 donne

Lo organizza il Comune di Lanciano; le lezioni saranno incentrate sulle tecniche di difesa personale del Krav Maga (combattimento con contatto a corta distanza) con lezioni teoriche e pratiche

L'assessorato alle Politiche Sociali e Pari Opportunità del Comune di Lanciano, in collaborazione con il Centro antiviolenza Dafne e gli istruttori di Krav Maga Paolo Di Cintio e Licio Trapasso, organizza un corso gratuito di difesa personale per 40 donne residenti a Lanciano. Il corso, che inizierà sabato 6 ottobre, alle ore 15.30, nel Polo Museale Santo Spirito di Lanciano, sarà incentrato sulle tecniche di difesa personale del Krav Maga (combattimento con contatto a corta distanza) con lezioni teoriche e pratiche.

La partecipazione è gratuita e riservata a 40 donne: le lezioni si terranno il 6 e 27 ottobre, il 3 e 10 novembre con inizio alle 15.30 nel Polo Museale. Le iscrizioni verranno raccolte in assessorato (via dei Frentani) o direttamente all'incontro di sabato 6. Alla conferenza stampa di presentazione ha partecipato anche il rappresentante di Confcommercio Lanciano, Valerio Mendozzi, per annunciare il prossimo avvio di un corso simile riservato ai commercianti e piccoli imprenditori.

Commenta l'assessore alle Politiche sociali, Dora Bendotti: 

Le politiche sociali non sono solo mera assistenza, ma devono essere indirizzate anche al benessere psicofisico dei cittadini: con questa iniziativa rivolta alle donne, su cui stiamo lavorando da tempo e che abbiamo messo in cantiere dal maggio scorso, diamo concretezza a questo obiettivo. Alle donne che intendono partecipare al corso, sarà data la possibilità di dotarsi di strumenti psicologici e di tecniche di base per potersi difendere, anche e soprattutto per prevenire eventuali situazioni di difficoltà.

Si tratta di saper gestire le emozioni e sapersi muovere in maniera adeguata in situazioni di possibile pericolo, non di rispondere alla violenza con altrettanta violenza. Un ringraziamento particolare va agli istruttori Paolo Di Cintio e Licio Trapasso per la sensibilità e la professionalità messa a disposizione della comunità con grande generosità e competenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento