L'associazione italiana dislessia organizza un ciclo di incontri per parlare di inclusione e diversità

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Protagonista degli incontri il giovane attore e autore teatrale dislessico, Francesco Riva, che presenterà il suo ultimo libro "Il pesce che scese dell'albero" Chieti, 14 dicembre 2018 – Nei giorni 17, 18 e 19 dicembre, la sezione di Associazione Italiana Dislessia di Chieti organizzerà un ciclo di incontri con Francesco Riva, giovane attore e autore teatrale dislessico, per presentare il suo ultimo libro autobiografico “Il pesce che scese dell’Albero”. Gli incontri, gratuiti e aperti al pubblico, saranno, inoltre, l’occasione per l’attore di confrontarsi con i presenti, rispondendo alle domande inerenti al libro e alla sua esperienza di attore, ma soprattutto di studente dislessico. Questa formula produce un doppio risultato: una nuova modalità di proporre la lettura e un dialogo “alla pari” su inclusione, sulla ricchezza della diversità, e condividendo con gli studenti la sua esperienza di studente DSA. Gli eventi aperti al pubblico si terranno nelle date di: • Lunedì 17 dicembre, dalle ore 17.00 alle ore 18.00 presso l’Aula Magna, Scuola secondaria I° grado Vicentini-Modesto della Porta, via don Giovanni Minzoni, Chieti. • Martedì 18 dicembre, dalle ore 16.30 alle ore 17.30 presso IIS “De Titta-Fermi”, via Guglielmo Marconi 14, a Lanciano. Per maggiori informazioni e iscrizioni online: https://chieti.aiditalia.org/it/news-ed-eventi/presentazione-libro-francesco-riva-chieti AID: Associazione Italiana Dislessia ( https://www.aiditalia.org/it/ ) AID - Associazione Italiana Dislessia - nasce con la volontà di fare crescere la consapevolezza e la sensibilità verso il disturbo della dislessia evolutiva, che in Italia si stima interessi circa 2.000.000 persone. L’Associazione conta oltre 18.000 soci e 98 sezioni attive distribuite su tutto il territorio nazionale. AID lavora per approfondire la conoscenza dei DSA e promuovere la ricerca, accrescere gli strumenti e migliorare le metodologie nella scuola, affrontare e risolvere le problematiche sociali legate ai DSA. L’Associazione è aperta ai genitori e familiari di bambini dislessici, ai dislessici adulti, agli insegnanti e ai tecnici (logopedisti, psicologi, medici).

I più letti
Torna su
ChietiToday è in caricamento