La Capitaneria di Porto di Ortona consegna i brevetti ai bagnini di salvataggio

Tra gli abilitati al salvamento diversi militari della Guardia Costiera e i giovani che durante la stagione estiva hanno assicurato la vigilanza degi stabilimenti balneari in concessione

Consegna degli attestati del “brevetto di abilitazione professionale di bagnino di salvataggio”, ieri, presso la Capitaneria di Porto di Ortona.

Tra gli abilitati al salvamento, presenti diversi militari della Guardia Costiera, impiegati nel corso della stagione estiva nella nota operazione “Mare Sicuro” a bordo delle unità navali nel pattugliamento della costa ai fini della sicurezza della balneazione nonché diversi giovani che durante la stagione ormai al termine hanno assicurato la vigilanza di stabilimenti balneari in concessione, nella fascia oraria riservata alla balneazione e privati dediti all’attività di locazione e noleggio di unità da diporto. 

Il brevetto è arrivato a seguito della frequenza di un impegnativo corso, con prove in vasca e addestramento pratico-teorico, ad inizio stagione presso la Società Nazionale di Salvamento (SNS) di Ortona  e conclusosi con un esame finale tenuto con militari della stessa Capitaneria di Porto.

Il comandante della Capitaneria di Porto ortonese, capitano di fregata Cosmo Forte, ha colto l’occasione per sottolineare "il ruolo cardine svolto dagli abilitati, in particolare da quelli materialmente impiegati sulle spiagge, quale primo anello della catena del soccorso a diretto contatto con i bagnanti", complimentandosi con gli stessi per l’impegno profuso durante la stagione balneare ed auspicando "un impiego massivo della loro professionalità nella prossima stagione anche nelle aree di spiaggia libera la cui gestione è rimessa notoriamente ai comuni rivieraschi”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Entra in casa della fidanzata dal balcone e la morde: 30enne arrestato a Chieti Scalo

  • Terrore al Campus, si denuda e si tocca davanti alle studentesse universitarie: arrestato il "molestatore seriale"

  • Fuma una "canna" con gli amici alla villa, ma ha 12 dosi di marijuana nel marsupio: denunciato

  • Ciclista originario della provincia di Chieti muore a Roma dopo essere stato investito

  • Lanciano, aggredito da sei coetanei. Il papà: "Rischia di perdere un occhio"

  • Si è spenta Mirella Orlandi, amata preside dell'istituto comprensivo di San Giovanni Teatino

Torna su
ChietiToday è in caricamento