Corsi&Formazione

Gli studenti sfilano con gli abiti del dopoguerra

Gli eventi conclusivi della XVII edizione del Calendario della Repubblica-Il Dovere della Memoria

Il progetto il Calendario della Repubblica-il Dovere della Memoria si conclude con due incontri, lunedì 29 maggio, sul tema Le donne nella Repubblica-la conquista dei diritti.

Il primo appuntamento, alle ore 10.30, nell’aula magna I.T.C.G.“F. Galiani”, prevede l’intervento di Eide Spedicato, già docente di sociologia generale-Università degli Studi “G. D’Annunzio”- Chieti-Pescara e delle alunne dell’I.T.C.G. “Galiani-de Sterlich” Miriana Biondi, Marcella Caramanico, Alessia Desiderio, Ludovica Nicolosi, guidate dalle docenti Giuseppina Cifani, Lucia Fratturelli, con il coordinamento della Preside professoressa Candida Stigliani; ogni scuola coinvolta partecipa con una rappresentanza di studenti; le studentesse dell’I.I.S. “U. Pomilio” Donatella Celso, Valentina Cafarelli, Giorgia Montebello, Claudia Palanza, Alessia Rebba indosseranno “gli abiti della Repubblica” e sfileranno lungo corso Marrucino; 

Il secondo appuntamento, alle ore 12,00, presso la Bottega d’Arte della Camera di Commercio, prevede l’inaugurazione della mostra dei vestiti del dopoguerra, dagli anni Quaranta agli anni Settanta, a cura  dell’I.I.S. “U. Pomilio”. La mostra è realizzata dalle docenti Marta Di Biase, Maria Assunta Narciso, Giovanna Perfetti, l’assistente tecnica Franceschina Di Cristofaro, con il coordinamento della Preside professoressa Anna Maria Giusti e rimarrà aperta fino al 3 giugno dalle ore 11 alle 13.00 e dalle 18 alle 19.30 (ingresso libero)

Il progetto è promosso dall’associazione Chieti nuova 3 febbraio, in collaborazione con Unitre-Chieti, Archivio di Stato di Chieti, Istituto Tecnico “F. Galiani – R. de Sterlich”, Liceo Classico “G. B. Vico”, Istituto di Istruzione Superiore “Luigi di Savoia”, Istituto Professionale “U. Pomilio”, Camera di Commercio di Chieti nel settantunesimo anniversario della nascita della Repubblica Italiana,
“La XVII edizione del progetto Il Calendario della Repubblica-Il Dovere della Memoria, dedicata al cammino delle donne verso la conquista dei diritti, attraverso la riflessione sulla condizione della donna nel periodo storico che va dal fascismo alla Resistenza e alla Repubblica, vuole contribuire a favorire un processo di conoscenza e di consapevolezza, che deve diventare coscienza critica – sottolinea Chieti Nuova 3 febbraio - La scelta di concludere la diciassettesima edizione con la mostra degli abiti del dopoguerra nasce dalla volontà di delineare le conquiste attraverso lo strumento privilegiato della moda, espressione, segno dei cambiamenti avvenuti nel contesto storico del dopoguerra, nella concezione del mondo”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti sfilano con gli abiti del dopoguerra

ChietiToday è in caricamento