Corsi&Formazione Filippone / Via Brigata Maiella

L’Università teatina della libera età resterà nella scuola Sant'Andrea: trovato l'accordo

Lieto fine per i soci che dopo lo ‘sfratto’ potranno riprendere i vari corsi nella scuola che li ospitava da alcuni anni

L’Auser Unitel (Università teatina della libera età) può tornare a svolgere corsi e attività all’interno della scuola Sant’Andrea, in via Brigata Maiella. Lieto fine per i soci dopo settimane di tribolazioni per i problemi burocratici e le incomprensioni che avevano impedito il rinnovo della convenzione tra l‘associazione e l’istituto comprensivo 1 diretto dalla professoressa Grazia Angeloni.

Un intoppo che di fatto, però, aveva messo in stand by le numerose attività che arricchivano la vita del quartiere Filippone e dei tanti soci impegnati in corsi di canto, disegno, informatica e tanto altro.
 
“Lo scorso 4 novembre - riferisce la presidente dell’Auser Virginia Colalongo - è finalmente stato firmato un contratto di comodato d'uso di alcuni locali della scuola Sant'Andrea, di proprietà del Comune, tra l'istituto comprensivo 1 di Chieti e l'associazione Auser Unitel, alla quale viene riconosciuto di svolgere attività con finalità prevalenti di promozione culturale e sociale. Grande gioia per i soci che possono ora riprendere i vari corsi, attraverso i quali si attua il principio dell'apprendimento permanente”.

Una notizia arrivata alla vigilia dell’inaugurazione dell'anno accademico, svoltasi al museo Barbella (foto) martedì scorso con una conferenza sul tema "La cultura: motore di sviluppo per Chieti. Progetti e prospettive" alla quale ha partecipato la soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio Rosaria Mencarelli.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Università teatina della libera età resterà nella scuola Sant'Andrea: trovato l'accordo

ChietiToday è in caricamento