Martedì, 18 Maggio 2021
Corsi&Formazione

Ambiente: giovani da tutta Europa nelle aree protette con il progetto Erasmus +

Il progetto vede protagoniste le tre Oasi Wwf Calanchi di Atri, Cascate del Verde e Lago di Serranella prese come buone pratiche e spazi di lavoro

 “L’educazione Non Formale e quella ambientale per facilitare la partecipazione e l’inclusione dei giovani” è il tema del progetto Erasmus+ approvato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani e presentato dall’Arci di Chieti in collaborazione con l’Istituto Abruzzese Aree Protette.

Il progetto è il risultato di una partnership locale ed internazionale che vede coinvolte sei tra associazioni no profit, centri giovanili, imprese sociali e centri di educazione ambientale europei provenienti da Italia, Bosnia Erzegovina, Regno Unito, Montenegro, Albania e Bulgaria e diversi stakeholder abruzzesi quali l’Istituto Abruzzese Aree Protette, la Cooperativa Terracoste, l’associazione Guide del Borsacchio, l’Oasi Wwf Lago di Serranella, l’Oasi Wwf Calanchi di Atri e l'Oasi Wwf “Cascate del Verde”.

Il progetto intende realizzare un percorso educazionale, conoscitivo, formativo ed esperienziale basato sui principi dell'educazione non formale combinandoli con gli strumenti dell’educazione ambientale e i temi dello sviluppo sostenibile in modo da valorizzare il "capitale n aturale" per incentivare pratiche di dinamizzazione e partecipazione all'interno delle Comunità locali nonché di permettere il coinvolgimento diretto e l'inclusione sociale dei giovani, soprattutto quelli provenienti da condizioni di svantaggio geografico ed economico.

Un totale di 92 partecipanti, provenienti dai sei paesi europei che costituiscono il partenariato e 32 giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni saranno impegnati in tutte le attività previste.

Quattro gli incontri internazionali: un seminario metodologico a Casoli e nei territori dell'Oasi di Serranella, una visita di studio per conoscere buone prassi nell’area di Blackpool (Inghilterra), un training course per la formazione di operatori che avrà luogo a Borrello e uno scambio giovanile internazionale fra le aree protette della costa teramana. Quattro webinar verranno inoltre realizzati sui temi che saranno decisi direttamente dai partecipanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente: giovani da tutta Europa nelle aree protette con il progetto Erasmus +

ChietiToday è in caricamento