Economia

Coronavirus, imprese e sindacati ai Comuni abruzzesi: "Sospensione immediata tasse e tributi"

Nella nota indirizzata al presidente regionale dell’Anci, le quindici sigle chiedono lo stop alla luce dell'emergenza sanitaria

La richiesta di sospensione di tasse e imposte locali è stata rivolta al presidente regionale dell’Anci Abruzzo, Gianguido D’Alberto, dalle associazioni che rappresentano il mondo dell’impresa e datoriali di agricoltura, artigianato, commercio, cooperazione ed industria, oltre che dai sindacati dei lavoratori.

Nella nota indirizzata al presidente regionale dell’Associazione nazionale dei Comuni d’Italia, le quindici sigle (Casartigiani, Cia, Claai, Cna, Coldiretti, Confapi, Confartigianato, Confcommercio, Confcoperative, Confesercenti, Confindustria, Legacoop, Cgil, Cisl Uil) chiedono di "proporre oggi stesso, a tutti i Comuni aderenti, di deliberare l'immediata sospensione del pagamento delle tasse e imposte locali a carico di imprese e famiglie, rinviandone la riattivazione alla fine dell'emergenza sanitaria" .

Motivo della richiesta inviata all’organismo rappresentativo degli enti locali, "la constatazione, avvenuta in questi giorni, che invece i comportamenti da parte degli enti locali abruzzesi siano improntati alla mancanza di linee d'azione condivise, con decisioni prese 'a macchia di leopardo' sul territorio. Con ciò - si legge nella notte - generando ulteriori problemi soprattutto al mondo delle imprese, che si troverebbero a fronteggiare situazioni del tutto differenti di vantaggio o svantaggio, anche a pochi chilometri di distanza l’una dall’altra".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, imprese e sindacati ai Comuni abruzzesi: "Sospensione immediata tasse e tributi"

ChietiToday è in caricamento