Cali di fatturato fino al 70% e crisi del mercato: le imprese della moda chiedono aiuto

L'allarme del presidente regionale di Federmoda Cna, Di Michele: "Servono misure strutturali per sostenere una filiera che in Abruzzo vanta oltre 1.300 aziende"

Le imprese della moda soffrono e chiedono aiuto al Governo: una filiera che in Abruzzo vanta oltre 1.300 aziende e che, dati alla mano, assiste a un calo di fatturato per il 2020 che oscilla dal 35 al 60%, con previsioni anche peggiori - dal 50 al 70% - sulla stagione primavera-estate 2021.

Le cifre, tutt’altro che rosee, sono quelle prospettate per il settore del tessile abbigliamento e pelletteria da Federmoda Cna, secondo cui le varie misure introdotte a sostegno dei diversi settori produttivi non dedicano la dovuta attenzione al comparto.

La filiera della moda, particolarmente diffusa e vivace nel territorio teramano, ma con presenze significative anche in altri territori, nella nostra regione raggruppa circa 700 aziende dell’abbigliamento, 300 della pelletteria, 250 del tessile, 55 del calzaturiero.

Per il presidente regionale Federmoda Cna, Giovanni Di Michele "servono misure come una moratoria finanziaria e contributiva per 18 mesi a partire da gennaio 2021, l’adozione degli ammortizzatori sociali per tutto il 2021, agevolazioni fiscali sull’acquisto di prodotti made in Italy nel nostro Paese. La moda - dice - è settore ad alta intensità di manodopera, e per essere competitivo ha bisogno di un’ulteriore riduzione del cuneo fiscale e di flessibilità nell’utilizzo dei contratti a termine e di un taglio contributivo importante per chi stabilizza e forma il personale in azienda".

La pandemia, e la conseguente progressiva chiusura del traffico di persone a livello internazionale a fine febbraio, ha determinato l’interruzione della campagna vendita invernale mentre nello stesso momento erano in corso le consegne della primavera/estate 2020: in questo caso la merce inviata dalle aziende o non è stata ritirata oppure è stata ritirata dai negozianti che dopo pochi giorni hanno dovuto chiudere per il lockdown. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • La migliore pizzeria delivery di Chieti è Fermenta: il punto di vista del titolare Luca Cornacchia

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

Torna su
ChietiToday è in caricamento