menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Convenzione con Caf e Patronati per la presentazione di domande e istanze: pubblicato l'avviso

Sindaco e assessore Raimondi: "Un passo verso la semplificazione amministrativa, condiviso con le parti sociali presenti in città"

Pubblicato in Gazzetta ufficiale, dopo l’approvazione della giunta, l’avviso rivolto agli istituti di patronato e ai Caf di Chieti per manifestare interesse alla sottoscrizione di una convenzione con il Comune volta alla fornitura alla cittadinanza di diversi servizi. Questo consentirà di svolgere direttamente negli uffici presenti sul territorio cittadino, le pratiche relative a prestazioni sociali, all’ottenimento di tariffe agevolate per alcuni servizi, nonché avere supporto per l’assistenza fiscale e  prestazioni regolamentate dall’applicazione dell’Isee.

L’iniziativa è stata presentata in conferenza stampa dal sindaco Diego Ferrara e dall’assessore ai rapporti con le organizzazioni sindacali, Enrico Raimondi.

“Si tratta di servizi che fanno fare al Comune passi avanti verso la semplificazione amministrativa – dice il sindaco Diego Ferrara – e che consentono di attivare sinergie con enti che hanno rapporti quotidiani e capillari con la cittadinanza e la comunità tutta, quali sono i patronati e i Caf. Invitiamo questi soggetti ad aderire all’avviso pubblico numerosi, perché non solo si stabilisce un legame che vogliamo coltivare a vantaggio della cittadinanza, ma anche per continuare a dare servizi in sicurezza in questo periodo di pandemia”.

Come illustra l’assessore Raimondi: “Attraverso la convenzione in breve tempo ci sarà possibile avviare un servizio nuovo e presente sulla città, condividendo l’azione amministrativa con una parte importante del terzo settore, rappresentata da patronati e Caf.  Questo contatto, ci aiuterà a capire meglio quali sono le esigenze dei cittadini di Chieti. La convenzione è a titolo gratuito, come lo sono i servizi prestati, salvo particolari pratiche che necessariamente dovessero richiedere costi”. Dopo la raccolta delle manifestazioni di interesse da parte dei Caf e patronati, i servizi con tutte le sigle che aderiranno saranno attivi da gennaio.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Variante inglese del Covid, boom di casi a Guardiagrele

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento