Contagio sui luoghi di lavoro: convegno online di Confindustria

L'iniziativa di Giovani Imprenditori e Giovani Avvocati

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

La Fase 2 è da poco iniziata e con l'avvio della stessa molte aziende hanno potuto riprendere la propria attività. Tuttavia, numerose sono le problematiche a cui le imprese, con riguardo alla situazione in essere, ancora particolarmente delicata, vanno incontro. Tra queste, quella che preoccupa maggiormente gli imprenditori, è il fatto che l’Art. 42 co.2 del Decreto Legge “Cura Italia”, a cui ha fatto seguito una circolare dell’INAIL, ha equiparato il contagio da Covid-19, occorso in occasione di lavoro, ad infortunio sul lavoro.

Su tale argomento intervengono i Giovani Imprenditori di Confindustria Chieti Pescara, presieduti da Federico De Cesare, i quali sul tema hanno promosso ed organizzato un convegno online in collaborazione con Aiga (Associazione Italiana Giovani Avvocati) sezione di Pescara, Chieti e Vasto, che parteciperà, tra gli altri, anche con il proprio presidente nazionale Avv. Antonio De Angelis.
L’evento si terrà domani Venerdì 15 Maggio alle ore 16:00 e sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook dei Giovani Imprenditori (@confindustriagiovanichpe).

"Equiparare il contagio da Covid-19 di un collaboratore a infortunio sul lavoro, con le conseguenze anche di natura penale che, se dal caso, possono scaturire, è una scelta incomprensibile che genererà confusione e determinazioni inique" afferma il Presidente dei Giovani Imprenditori Federico De Cesare, che poi aggiunge: "Come può aversi la certezza che il contagio, laddove malauguratamente dovesse verificarsi, sia effettivamente avvenuto sul luogo di lavoro e non altrove? Ci auguriamo che tale paradossale situazione sia valutata e che il Legislatore d'emergenza riveda le proprie decisioni".

Torna su
ChietiToday è in caricamento