menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confcommercio firma il protocollo d’intesa per l’informatizzazione delle piccole e medie imprese locali

L'accordo stretto tra Confcommercio Chieti, l'agenzia Camera 203 e la Bcc Sangro Teatina per l'attrazione dei voucher di digitalizzazione rivolti alle micro, piccole e medie imprese

Un patto d’acciaio per agevolare l’informatizzazione delle micro, piccole e medie imprese del territorio con l’obiettivo di favorirne lo sviluppo, in un momento storico dove tutto è diventato digitale, e la ripresa, considerando le continue richieste di novità che arrivano dal mercato.

E’ stato siglato questa mattina da Confcommercio Chieti, dall’agenzia Camera 203 del professor Walter D’Amario e dalla Banca di credito cooperativo (Bcc) Sangro Teatina, nella sala conferenze della Confcommercio teatina, in via Santarelli.

 “Questo protocollo d’intesa- afferma Marisa Tiberio, presidente provinciale Confcommercio Chieti - consente alle imprese di informatizzarsi attraverso lo strumento dei voucher di digitalizzazione emanati dal Ministero. Le aziende che aderiranno all’iniziativa beneficeranno di voucher per un importo massimo di 10 mila euro con la restituzione della metà della somma ricevuta”.

Le domande di accesso al bando potranno essere presentate dal 30 gennaio al 9 febbraio 2018 attraverso una procedura informatica disponibile a decorrere dal 15 gennaio.

“Il bando per accedere ai voucher è rivolto a tutte quelle imprese, anche individuali compresi gli studi professionali e i libero professionisti, che volessero migliorare l’efficienza della propria azienda attraverso, tra le altre cose, la creazione di un sito internet, di particolari app o la presenza stabile sui social. Inoltre il bando ministeriale eroga voucher di digitalizzazione per ottimizzare l’organizzazione del lavoro di azienda- spiega il professor D’Amario - con strumenti tecnologici e forme di flessibilità, tra cui il telelavoro”.

 L’importo massimo di ciascun voucher, è pari a 10 mila euro. La metà della somma verrà rimborsata mentre per la metà restante entrerà in scena la Bcc Sangro Teatina del direttore Fabrizio Di Marco che offrirà ai richiedenti dei voucher di digitalizzazione due opportunità: un prestito a tassi agevolatissimi o un anticipo in attesa dell’erogazione dei voucher stessi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento