Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia

Confcommercio: no all’Automotive, meglio indirizzare i finanziamenti altrove

Confcommercio Chieti contesta la scelta della Camera di commercio di sostenere con 3 milioni di euro il progetto del campus tecnologico in Val di Sangro e al consiglio dell'ente camerale vota no

Confcommercio Chieti si oppone alla scelta della Camera di commercio di sostenere con 3 milioni di euro il progetto dell’Automotive in Val di Sangro e al consiglio dell'ente camerale ha votato no.

La Camera di commercio teatina si è impegnata a stanziare nei prossimi tre anni 1 milione di euro all’anno per il campus tecnologico, con un esborso complessivo pari a 3 milioni di euro. Troppo per Confcommercio, che lancia l’allarme rosso per gli altri comparti dell’economia locale. “L’industria dell’automotive è un comparto importante - afferma Angelo Allegrino, presidente provinciale Confcommercio Chieti - ma non è l’unico a cui l’ente camerale dovrebbe destinare interventi mirati. I 3 milioni di euro promessi al campus tecnologico della Val di Sangro non saranno nemmeno sufficienti a coprire le spese del primo stralcio dell’opera e quindi certamente la Camera di commercio dovrà, in futuro, impegnare altre risorse del suo bilancio. Il patrimonio dell’ente camerale, di conseguenza, verrà depauperato e la struttura organizzativa sarà chiamata agli straordinari”.

 Confcommercio ribadisce come il territorio abbia bisogno di essere sostenuto nella sua totalità e anche nei settori del commercio, dell’agricoltura, dell’artigianato e del turismo, avanzando perplessità anche sulle effettive ricadute positive del progetto dell’Automotive in termini di occupazione.

Meglio indirizzare i finanziamenti altrove. “Si pensi, ad esempio, a valorizzare il porto di Vasto per dare un beneficio concreto alle imprese della zona. Inoltre il progetto dell’Automotive- sottolinea Allegrino- non ha ancora ricevuto l’adesione di industrie del calibro della Denso, della Sevel e della Pilkington. Chiediamo al presidente della Camera di commercio di Chieti, Silvio Di Lorenzo, una relazione particolareggiata sulla decisione presa dall’ente”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcommercio: no all’Automotive, meglio indirizzare i finanziamenti altrove

ChietiToday è in caricamento