Economia

Comprare casa a Chieti costa meno che nel resto d'Abruzzo

Il dato emerge da una ricerca del portale osservatorio "Casa.it". I teatini cercano soprattutto case nuove per cui spendono in media 1.700 a metro quadro, contro i 1.600 dell'usato. Ma la domanda supera l'offerta. Prezzi più alti a Pescara

Chieti è la città abruzzese in cui comprare casa è meno dispendioso. Lo rivelano i dati di una ricerca del portale osservatorio “Casa.it”, che ha preso in considerazione i quattro capoluoghi abruzzesi.

Acquistare una casa nuova in città costa mediamente 1.700 euro al metro quadro. Scende di poco il valore dell’usato: 1.600 euro al metro quadro. I teatini cercano soprattutto case nuove, ma la domanda supera l’offerta delle costruzioni disponibili.

Lo stesso succede a Pescara, dove però i prezzi sono molto più alti. Per le case nuove si spendono mediamente 170 euro in più al metro quadro rispetto alle abitazioni usate. La spesa media è di 2.300 euro al metro quadro, contro i 1.950 euro richiesti per una più vecchia. 

Prezzi poco più bassi a Teramo, dove la quotazione media è di 1.900 euro al metro quadro per il nuovo, contro i 1.750 euro per l’usato. Qui la domanda non ha registrato particolari rialzi. 

All’Aquila, dove il mercato immobiliare ha assunto caratteristiche tutte particolari dopo il terremoto del 2009, la spesa per un appartamento di nuova costruzione si aggira sui 1.750 euro al metro quadro, cifra che supera di circa 100 euro quella richiesta per uno vecchio. La domanda è notevolmente cresciuta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comprare casa a Chieti costa meno che nel resto d'Abruzzo

ChietiToday è in caricamento