menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La spesa per chi non può fare la spesa: sabato torna la colletta alimentare

In centinaia di punti vendita si potrà donare cibo che sarà consegnato agli indigenti abruzzesi dal Banco Alimentare

Torna la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, promossa dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus. Sabato 25 novembre chi si recherà a fare la spesa nei circa duecento supermercati e punti vendita aderenti anche in Abruzzo, sarà invitato dai volontari con la pettorina gialla ad acquistare e donare alimenti per l’infanzia, tonno in scatola, riso, olio, legumi, sughi e pelati, biscotti.

Prodotti che, nei giorni successivi, saranno redistribuiti dal Banco Alimentare dell’Abruzzo ai 40.701 poveri assistiti in regione mediante una rete di duecento enti convenzionati (caritas, mense per i poveri, associazioni di volontariato, parrocchie ecc.) diffusi capillarmente nelle quattro province. Si tratta di donazioni che vanno ad integrare le eccedenze alimentari che durante tutto l’anno il Banco Alimentare raccoglie da grande distribuzione organizzata, industria agroalimentare, programmi di sostegno all’indigenza, per poi essere donate a chi vive nel bisogno.

Nel 2016, la sede abruzzese ha distribuito ben 1.627 tonnellate di prodotti, di cui 191 quelle raccolte durante la scorsa Colletta Alimentare. Numeri significativi, ma di fatto ancora insufficienti di fronte ad una povertà crescente: a livello nazionale, l’Istat parla di 4 milioni e 742 mila persone che soffrono di povertà alimentare, di cui 1 milione e 292 mila sono minori

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento