menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I debiti delle famiglie e dei piccoli imprenditori possono essere ridotti fino al 50%

Rivolgendosi al Codacons, possono ottenere l’aiuto di uno staff di legali ed esperti, che valuteranno le singole posizioni e assisteranno consumatori e aziende nell’iter da avviare per ottenere fino al dimezzemento debiti accumulati

I debiti delle famiglie e dei piccoli imprenditori possono essere ridotti fino al 50 per cento. Parola di Codacons, che mette a conoscenza i cittadini di una legge poco nota, la numero 3 del 27 gennaio 2012, nata con l'obiettivo di aiutare i consumatori e le aziende a ridurre il carico debitorio accumulato negli anni. 

Di fatto, introduce le procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento, strumenti per mezzo dei quali ai cittadini e alle piccole imprese è data la possibilità, con l’intervento del giudice, di ridurre i debiti diventati eccessivi fino al 50% del loro importo. 

Proprio a tutela delle famiglie e delle piccole imprese in difficoltà, il Codacons lancia oggi anche in Abruzzo un'azione legale contro il sovra-indebitamento: tutti i cittadini e i piccoli imprenditori strozzati dai debiti, seguendo la procedura indicata sul sito dell'associazione, possono ottenere l’aiuto di uno staff di legali ed esperti, che valuteranno le singole posizioni e assisteranno consumatori e aziende nell’iter da avviare per ottenere fino al dimezzemento debiti accumulati.

La legge infatti prevede tre diverse procedure a favore dei soggetti sovra-indebitati: l'accordo di ristrutturazione dei debiti, il piano del consumatore e la liquidazione di tutti i beni. Tutte le famiglie e le imprese dell’Abruzzo strozzate dai debiti possono verificare attraverso il Codacons se ricorrano i presupposti per ottenere i benefici previsti dalla legge e valutare la procedura più adeguata da avviare per salvare il proprio patrimonio.

Nei mesi scorsi già altri organismi si sono attivati per assistere i cittadini indebitati. Alla Camera di commercio, presso il servizio di mediazione, è nato l'Occ, l'organismo di composizione delle crisi da sovraindebitamento. Lo stesso strumento è stato approvato dal consiglio comunale di Tollo, secondo comune in Italia ad attivarlo. Ancora prima era stato l'ordine teatino dei commercialisti ed esperti contabili a spiegare i benefici, per i cittadini, degli organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento