La Clersud fa un passo indietro: finiti gli scioperi

L'azienda di Atessa del gruppo Fiat, ha ritirato i provvedimenti di sospensione dei premi di produzione e dei ticket mensa che avevano portato i lavoratori a una settimana di sciopero

contrada Saletti Atessa

E' ripresa oggi l'attività produttiva alla Clersud di Atessa.  L'azienda del gruppo Fiat è tornata sui suoi passi dopo una settimana di scioperi e presidi davanti ai cancelli.

La Clersud ha ritirato i provvedimenti di sospensione dei premi di produzione e dei ticket mensa che avevano portato i lavoratori a protestare.

Nei prossimi mesi, saranno trasferite da Vicenza ulteriori lavorazioni che permetteranno al sito di Atessa di acquisire il mercato svizzero, operazione che consentirà ad Atessa di accrescere il fatturato di 2  milioni di Euro.

"Ora bisogna aprire un concreto tavolo di trattativa - dice Nicola Manzi, segretario provinciale di Chieti della Uilm - per capire anche la programmazione per ridurre l'enorme deficit di bilancio di cui soffre la Clersud. È positivo che l'azienda abbia ritirato i provvedimenti che hanno portato alla protesta dei lavoratori".

L’Azienda si dice pronta ad aprire un confronto con il Sindacato per lo sviluppo di un appropriato Piano Industriale. Il segretario provinciale della Fiom Cgil Davide Labbrozzi ha diciarato in merito: "L’accordo raggiunto dimostra ancora una volta che non bisogna cedere ai ricatti. La crisi che attanaglia le aziende è innanzitutto economica, bisogna rafforzare chi in questo sistema permette all’economia di muoversi. In questo senso la Fiom continuerà a lottare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento