Economia

Cimo Regione Abruzzo e Cisl Medici diffidano la Asl: "Interrotta la contrattazione per la premialità Covid"

I sindacati accusano l'azienda di aver applicato disparità di trattamento per i medici rispetto al personale del comparto operante negli stessi reparti

I sindacati Cimo Regione Abruzzo e Cisl Medici annunciano di rivolgersi alla magistratura contro la Asl Lanciano Vasto Chieti. 

Nodo del contendere sono le somme destinate alla premialità Covid per cui, accusano le organizzazioni sindacali, la Asl ha interrotto la trattativa sindacale in sede di contrattazione integrativa. 

In particolare, ci sarebbe stata una disparità di trattamento per i medici rispetto al personale del comparto operante negli stessi reparti. 

"Tale comportamento antisindacale e discriminatorio - spiegano Cimo e Cisl Medici - e? stato formalmente e fermamente gia? contestato a mezzo diffida, cui fara? seguito azione giudiziaria se la Asl 02 non provvedera? a porre rimedio al pregiudizio arrecato". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimo Regione Abruzzo e Cisl Medici diffidano la Asl: "Interrotta la contrattazione per la premialità Covid"

ChietiToday è in caricamento