Venerdì, 24 Settembre 2021
Economia

Chieti solidale in crisi, il sindacato Confsal: "Posti di lavoro a rischio, intervenga il sindaco Ferrara"

A denunciare i problemi economico-finanziari della società dei servizi sociali di proprietà del Comune è Domenico De Grandis, segretario generale del sindacato Confsal-Fenal

Chieti Solidale, la società dei servizi sociali con partecipazione al 100% del Comune di Chieti è in grave crisi. A denunciare i gravi problemi è Domenico De Grandis, segretario generale del sindacato Confsal-Fenal.

"La società versa in una crisi economico-finanziaria preoccupante - dice De Grandis in una lettera indirizzata ai vertici del Comune e  presidente del cda, Sonia Spinozzi - visto il comportamento dell'amministrazione di Chieti Solidale - non può essere più tollerabile la disinvoltura con cui si paventi la perdita di posti di lavoro per una crisi finanziaria chiaramente provocata dalla gestione dell'attuale consiglio d'amministrazione della Chieti Solidale".

Il sindacato Confsal chiede un intervento del sindaco Diego Ferrara e dà un ultimatum di 10 giorni: "Si chiede di provvedere a una approfondita verifica assumendo le azioni necessarie anche al fine di evitare crisi occupazionali, in un momento storico molto grave per le economie delle famiglie. Senza interventi ci vedremo costretti a interessare le autorità competenti, nessuna esclusa".

La società Chieti Solidale opera nel settore dell'erogazione di servizi sociali, socioassistenziali, sociosanitari e socioeducativi in favore di famiglie e individui in condizione di fragilità e bisogno. Dedica particolare attenzione alla promozione di attività per lo sviluppo culturale, economico e civile dell’intera comunità locale. La società gestisce, inoltre, tre farmacie dislocate in diverse zone della città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti solidale in crisi, il sindacato Confsal: "Posti di lavoro a rischio, intervenga il sindaco Ferrara"

ChietiToday è in caricamento