menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cresce il reddito medio pro capite: Chieti è la provincia più ricca d'Abruzzo:

Il reddito medio degli abruzzesi nel 2016 è stato di 16.814 euro, ma nel chietino si è arrivati a 17.819 euro, registrando un aumento del 2,4%

Chieti è la provincia più ricca d’Abruzzo, con un reddito pro capite nel 2016 di 17.819 euro, registrando un aumento del 2,4%. Un dato confortante che emerge dalla 23esima edizione dell’osservatorio di Findomestica Banca sul consumo di beni durevoli in Abruzzo, presentato oggi (giovedì 12 gennaio), a Roma. 

Secondo l’indagine, il reddito medio degli abruzzesi è cresciuto del 2,2% nell’anno appena passato, attestandosi su 16.814 euro, valore più alto tra le ragioni del meridione. Il chietino supera di mille euro la media regionale. Sul secondo gradino c’è L’Aquila (17.479 euro; +1,8%). Seguono Pescara (+2,2%) e Teramo (+2,0%) con valori pari rispettivamente a 16.385 euro e 15.349 euro.

La spesa per l’acquisto di autovetture nuove da parte delle famiglie residenti nella provincia di Chieti è stata quella che ha registrato l’aumento maggiore (+16,7 % rispetto al 2015, con volumi pari a 107 milioni di euro). La crescita minore, invece, è stata quella di Pescara (+12,7% con volumi pari a 92 milioni di euro). Meno marcato, ma anch’esso di segno positivo, l’aumento del mercato delle auto usate: +3,7% per 92 milioni di euro. Nel comparto motoveicoli, Chieti è alle spalle di Pescara (8 milioni di euro, +4,1%), con 6 milioni di euro e un aumento del 14,9%.

Gli 82 milioni di euro dedicati all’acquisto di elettrodomestici grandi e piccoli in Abruzzo sono costituiti in prevalenza dai 25 milioni spesi in provincia di Chieti, che fa registrare una crescita del +1,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno passato. Per quanto riguarda l’acquisto di elettronica di consumo, si evidenzia un aumento in tutte le province, ma è sempre Chieti a mantenere la testa della classifica per volumi con un valore pari a 16 milioni di euro, ossia un aumento del 3,7% rispetto al 2015.

Per l’acquisto di mobili le famiglie abruzzesi nel 2015 hanno speso complessivamente 286 milioni di euro e anche in questo caso i volumi maggiori di spesa sono stati registrati a Chieti: 88 milioni di euro, il 2% in più rispetto al 2015.

Nell’informatica, Chieti spende più di Pescara (12 milioni contro 9 milioni di euro), ma registra un aumento del 6,7%, contro il 7,4% del pescarese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento