Economia

Chieti si anima con la Notte del commercio, tra shopping ed eventi

La decisione del tavolo permanente riunitosi questa mattina, durante il quale s'è parlato anche dell'aggressione di sabato scorso davanti a un locale, ma l'obiettivo del sindaco è di non dover ricorrere a provvedimenti restrittivi sugli orari

Una notte dedicata allo shopping, per unire il commercio e l'intrattenimento, con negozi aperti fino a sera, per dare il via alle manifestazioni estive a Chieti. 

È l'evento stabilito nel corso del tavolo permanente del commercio, che si è riunito anche questa mattina. Oltre al sindaco Diego Ferrara e all'assessore al ramo Manuel Pantalone, hanno partecipato Marisa Tiberio di Confcommercio, Letizia Scastiglia della Cna, Maria Lilia Toschi e Marina de Marco per la Confesercenti, Antonio Cieri di Aniac, Gianfranco Cesarone e Vincenzo Di Leo per il consorzio Chieti C’entro, Martina del Grosso per Uba Claai.

La manifestazione si chiamerà Notte del commercio ed è in programma sabato 10 luglio. "È l'evento - dicono sindaco e assessore - che apre le manifestazioni anche di carattere commerciale della città, un contenitore non solo per fare acquisti con comodo durante il periodo dei saldi, che inizieranno sabato 3 luglio, con negozi aperti e occasioni, ma anche una sinergia con le manifestazioni cittadine. Quel sabato, infatti ci sarà uno degli appuntamenti della rassegna Chieti  sotto le stelle, che avremo modo di coniugare alla speciale notte dedicata allo shopping. Così pure come cercheremo di agganciare a questa giornata anche altre iniziative perché vogliamo rivitalizzare tutte le leve della nostra economia".

Procede anche la campagna #CompraTeatino, per fare una lista di negozi locali dove fare acquisti e ricevere vantaggi e servizi. "Oggi - dicono gli amministratori - abbiamo messo insieme le idee da associare all’invito a fare acquisti in città. Ogni sigla della categoria ci darà il nominativo di un rappresentante per istituire un comitato ristretto che deciderà come procedere: se fare una raccolta punti con sconti progressivi, oppure dare servizi. La nostra intenzione è quella di lasciare libero sfogo agli addetti ai lavori, in modo che l’iniziativa sia la più aperta, trasparente e sinergica possibile, perché l’abbiamo voluta per sostenere la ripresa del commercio di vicinato dopo lo stop imposto dalla pandemia e quindi attendiamo al più presto e con grande spirito di collaborazione i suggerimenti per gli strumenti tecnici da usare per attuarla. Al momento tutti coloro che vorranno aderire potranno farlo, anzi li invitiamo a farlo, perché vale la pena fare rete per dialogare e fidelizzare la città a un rapporto più ravvicinato con le sue attività commerciali, storiche e non".

Nella discussione, come aveva anticipato il sindaco Ferrara qualche giorno fa, è finita anche l'aggressione di sabato scorso, davanti a un locale dello Scalo. 

"Ci siamo confrontati anche sul fronte sicurezza - dicono gli amministratori - a tal proposito vogliamo ringraziare le forze dell’ordine per il lavoro che svolgono sul territorio cittadino. Con la collaborazione degli esercenti cercheremo di monitorare la situazione, invitando tutti ad autoregolamentarsi, in modo che si possa riuscire a portare avanti l’intento di non prendere provvedimenti restrittivi in termini di orari. Abbiamo invitato tutti a collaborare e anche a segnalarci particolari situazioni che porteremo sui tavoli deputati a trovare soluzioni di concerto con il questore e con il prefetto, su tutto, in questi casi, però, vale il buonsenso sia di chi gestisce i locali che di chi li frequenta, nel fare in modo di tenere rischi e violenza dalle serate teatine”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti si anima con la Notte del commercio, tra shopping ed eventi

ChietiToday è in caricamento