menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chieti è tra le province italiane in cui il lavoro viene pagato meno

Lo rivela una classifica del sito TrueNumbers.it, che mostra il Geography Index, ossia la classifica della retribuzione media rilevata nelle province italiane

Sapevate che Chieti è tra le 30 province italiane in cui il lavoro viene pagato meno? Lo rivela una classifica del sito TrueNumbers.it, che mostra il Geography Index, ossia la classifica della retribuzione media rilevata nelle province italiane. 

Facile intuire che, nelle prime 30 posizioni, la gran parte sia occupata da province del nord Italia: il podio, infatti, spetta a Milano (34.414 euro), Bolzano (32.449 euro), Monza-Brianza (31.874). 

Sul 100esimo gradino della graduatoria nazionale, con 25.692 euro, si trova Chieti. Un risultato non certo positivo, ma la nostra provincia non è la peggiore d’Abruzzo: poco più giù, infatti, si trova Teramo, che raggiunge appena 24.282.

La provincia più ricca d’Abruzzo, sorprendentemente, è L’Aquila, dove il pagamento medio ammonta a 27.585 euro. Secondo il pescarese, che si ferma a 26.568 euro.

Tristemente saldo a sud anche il podio negativo, che va a Crotone, 23.384, seguita da Matera (23.340) e infine Lecce (23.001).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento