menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Cgil: 2014 anno nero per l’industria metalmeccanica a Ortona

Hanno definitivamente chiuso i battenti licenziando centinaia di lavoratori le aziende Samputensili di Ortona, BSI di Arielli, Iniziative Industriali di Ortona, mentre la ditta Tortella versa in una grave crisi produttiva

“Il 2014 è stato un anno nero per l’industria metalmeccanica dell’Ortonese”. La denuncia arriva da Marco Di Rocco della Fiom Cgil di Chieti Ortona: nel 2014 hanno definitivamente chiuso i battenti licenziando centinaia di lavoratori le aziende Samputensili di Ortona, BSI di Arielli, Iniziative Industriali di Ortona, mentre la ditta Tortella versa in una grande e preoccupante crisi produttiva che sta mettendo a rischio l’esistenza stessa dell’azienda.

“Quest’ultima – spiega il sindacalista -  ha chiesto il concordato preventivo il 19 novembre lasciando a casa senza stipendio circa 50 lavoratori. Per evitare i pignoramenti di terzi non solo hanno mandato in cassa integrazione le 50 maestranze, ma, li ha lasciati senza stipendio di ottobre, novembre, dicembre e tredicesima: un bagno di sangue, famiglie senza stipendio nel periodo natalizio. Una vera vergogna. Alle difficoltà di un territorio si aggiunge la furberia di qualche padrone che continua ad arricchirsi alle spalle dei lavoratori".
 

La Fiom Cgil chiede pertanto al sindaco di Ortona la convocazione di una riunione con tutti i sindaci per mettere in campo una nuova strategia per il rilancio industriale della zona .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento