Cassa Depositi e Prestiti apre uno spazio a Chieti: "Ripartiamo dal territorio"

Lo sportello operativo negli spazi di Palazzo de' Mayo: siglato l’accordo di collaborazione territoriale tra Cassa Depositi e Prestiti e Fondazione Banco di Napoli

La Cassa Depositi e prestiti apre un nuovo ufficio in centro a Chieti nella sede della Fondazione Banco di Napoli, ovvero Palazzo de’ Mayo. Sarà un punto informativo regionale a servizio di imprese e pubbliche amministrazioni.

L’accordo di collaborazione territoriale tra Cassa Depositi e Prestiti e Fondazione Banco di Napoli (che da maggio 2019 si è fusa con la Fondazione Chieti Abruzzo e Molise) rientra nel progetto di collaborazione tra ACRI (Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio Spa) e CDP ed è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa in streaming da Palazzo de’ Mayo dove erano presenti, tra gli altri, il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsiilio e il sindaco di Chieti, Diego Ferrara. 

A fare gli onori di casa la presidente della Fondazione Banco di Napoli Rossella Paliotto e il vicepresidente Vincenzo Di Baldassarre:

“Ripartiamo dal territorio nel solco della tradizione dei banchi da cui trae origine la Fondazione Banco di Napoli. L'unione con Cdp – hanno spiegato - che si concretizza con l'apertura dello sportello nella sede di Palazzo de' Mayo a Chieti, testimonia la nostra prossimità ai territori, alle amministrazioni locali, alle piccole e alle medie imprese, nonché all’innovazione e soprattutto ai giovani grazie alle misure di agevolazione e ai modelli di incubazione delle start-up. Con questa iniziativa, che non a caso vede in Chieti il suo fulcro, intendiamo lanciare un segnale di concreta vicinanza al mondo del lavoro per rilanciare il tessuto produttivo abruzzese anch'esso segnato dalle drammatiche conseguenze della pandemia". 

Foto Chieti-2

Lo Spazio CDP di Chieti sarà al servizio di più di 3.100 imprese (società di capitali con fatturato superiore a 1 milione di euro) e di oltre 300 enti pubblici abruzzesi che in questo sportello informativo potranno incontrare i referenti CDP, che forniscono supporto integrato a soggetti sia pubblici che privati.

CDP e Regione Abruzzo hanno individuato aree di collaborazione per potenziare il sistema infrastrutturale, lo sviluppo urbano sostenibile e il rilancio economico regionale, oggi più che mai necessario per supportare imprese e pubbliche amministrazioni sia nella gestione delle difficoltà legate al Covid-19 che nella ripartenza economica.

“Nonostante la pandemia, abbiamo deciso di continuare l’opera di aperture sul territorio  - ha dichiarato l’amministratore delegato di CDP Fabrizio Palermo nel corso del suo intervento – e in Abruzzo abbiamo trovato un territorio propenso ad accogliere queste nuove esperienze. La Cassa nasce proprio sul concetto di accoglienza e per investire sul territorio realizzando opere per esso. La collaborazione che formalizzeremo con la Regione Abruzzo conferma l’obiettivo di accelerare il processo di sviluppo delle infrastrutture del Paese al fianco degli enti territoriali. Oggi più che mai, siamo pronti a supportare le economie locali facendo sistema con il tessuto imprenditoriale, il settore bancario e gli enti radicati sul territorio”.

palermo cdp-2

Cassa Depositi e Prestiti e Regione Abruzzo hanno individuato aree di collaborazione che saranno formalizzate in un protocollo d’intesa per la promozione di iniziative di potenziamento del sistema infrastrutturale, di sviluppo urbano sostenibile e di rilancio economico del territorio. In base a quest’intesa, le parti collaboreranno per individuare azioni di sviluppo nelle seguenti aree: supporto finanziario alla Regione, supporto alle imprese, supporto tecnico e finanziario per la realizzazione di progetti infrastrutturali in materia di prevenzione del dissesto idrogeologico e interventi post-sisma.

Anche per il governatore Marco Marsilio la scelta di partire da Chieti, per l’Abruzzo, è importante: “Siamo nel capoluogo della provincia più industrializzata del territorio, dove meglio si poteva cominciare per questo investimento abruzzese. Accolgo quindi con grande piacere la presenza in Abruzzo dello Spazio Cassa Depositi e Prestiti, istituto con il quale ci accingiamo, in un’ottica di massima collaborazione istituzionale, a sottoscrivere un protocollo d’intesa, cui faranno seguito specifici protocolli attuativi di dettaglio per singoli interventi relativi a iniziative di potenziamento del sistema infrastrutturale e rilancio economico del territorio”.

 L’apertura dello Spazio CDP di Chieti rappresenta uno dei 25 nuovi presidi territoriali  previsti in Italia per il 2021 e  che ha già visto l’avviamento degli uffici di Firenze, Napoli, Genova, Torino, Verona e degli Spazi CDP di Cagliari, Sassari, Modena, Perugia e Trento-Rovereto. Il programma proseguirà nei prossimi mesi con le inaugurazioni delle sedi di Ancona, Bari, Milano, Roma e di ulteriori punti informativi nel territorio nazionale.

"Siamo davvero felici di questa presenza che fa di Chieti un riferimento per tutto il territorio – il commento del sindaco di Chieti, Diego Ferrara – come anche per la scelta di spazi di pregio nel complesso di Palazzo de’ Mayo che diventeranno luoghi aperti alle pubbliche amministrazioni, ma anche a tutte le imprese, grandi e piccole, a prescindere da quale sia il loro settore. Un presidio positivo, che di questi tempi così difficili per l’economia del Paese è un segnale di attenzione e operatività. Il Comune farà la sua parte agevolando per le sue competenze le finalità dello spazio CDP”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Esercenti disperati per la perdita del ponte dell’Immacolata: "Abruzzo unica regione rossa: ristori subito"

Torna su
ChietiToday è in caricamento