Economia

Casartigiani e Acli insieme per "aiutare la ripresa"

L’iniziativa prevede la riapertura della sede Caf e Patronato delle Acli nella sede provinciale di Casartigiani

L'unione fa la forza. Questo lidea che ha ispirato il protocollo di intesa tra Casartigiani Acli provinciali di Chieti. Si tratta dell’inizio di un lavoro sinergico tra le due associazioni che aumentano i servizi da erogare e li rafforzano.

L'iniziativa è stata presentata a Lanciano del presidente di Casartigiani, Fabrizio Bomba, dal presidente Acli, Mimmo D’Alessio e dal presidente Acli frentane, Alfonso Frattura. Nella sede di Casartigiani, in via Fabio Filzi,  avverrà la riapertura della sede Caf e Patronato delle Acli.

“In questo momento difficile - ha dichiarato Fabrizio Bomba - dobbiamo mettere in campo tutte le azioni utili ad offrire agli artigiani, alle piccole e medie imprese, ai cittadini, un aiuto per la ripresa. Le Acli hanno sempre rappresentato la realtà più importante nel panorama di promozione sociale contando in Italia oltre un milione di iscritti. A Lanciano c’è stata una sede per circa 60 anni, aperta fino a qualche anno fa. Noi, con questo accordo, abbiamo riaperto le porte delle  Acli lancianesi che tornano ad avere un punto di riferimento presso la nostra sede. Ciò ci consente di ampliare l’offerta dei nostri servizi".

Il presidente provinciale Acli, Mimmo D'Alessio ha spiegato come "insieme potremmo dare risposte ai bisogni di imprese e cittadini. Ringrazio Casartigiani che ci permette di riportare nella città frentana una presidio importante per la consulenza, l’assistenza e tutela dei diritti dei cittadini, dei lavoratori e delle famiglie.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casartigiani e Acli insieme per "aiutare la ripresa"

ChietiToday è in caricamento