Economia Miglianico

La Cantina Miglianico "apre" alle bollicine: presentato "Brut Mellianum"

Presentate due linee di spumante "Brut Mellianum" realizzate con uve di tipo "Passerina" e "Pecorino". La nuova offerta dell'azienda vinicola miglianichese esordisce sul mercato con 20 mila bottiglie

La Cantina Miglianico ha immesso sul mercato due nuovi prodotti che segnano l'apertura dell'azienda al mondo delle “bollicine”: riuniti sotto la comune denominazione “Brut Mellianum”, che si rifà al primo nome con il quale i documenti medievali si riferivano all'abitato di Miglianico, sono stati presentati la “Passerina Spumante” e il “Pecorino Spumante”.

Realizzati entrambi con uve provenienti dai raccolti degli agricoltori miglianichesi, raccolte in prevalenza a fine agosto per il Pecorino e ad inizio settembre per la Passerina, i due vini frizzanti sono ideali per accompagnare gli aperitivi e in alternativa ai vini da tavola anche per gli antipasti di mare (la Passerina) e per i primi piatti tipici dell'Adriatico (il Pecorino). Dalla vendemmia 2014 la Cantina produrrà 15 mila bottiglie di Passerina e 5 mila di Pecorino dalla vendemmia 2014.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cantina Miglianico "apre" alle bollicine: presentato "Brut Mellianum"

ChietiToday è in caricamento