Martedì, 18 Maggio 2021
Economia

Buoni spesa alle famiglie di Chieti in difficoltà, Di Primio: "Così diamo luce al Natale"

L'iniziativa realizzata in collaborazione con Ance Chieti, stanziati 7.500 euro che si convertiranno in buoni spesa per cento famiglie teatine in difficoltà

Chieti dà luce al Natale sostenendo le famiglie più bisognose: è stata presentata questa mattina dalla giunta comunale l’iniziativa realizzata in collaborazione con Ance Chieti e che prevede l’assegnazione di buoni spesa del valore di 100 euro per l’acquisto di beni alimentari. Li consegnerà il Comune a cento famiglie in difficoltà economica residenti a Chieti e con un reddito Isee inferiore a 3000 euro, le quali non abbiano già usufruito nel corso dell’anno del contributo una tantum. 

“Grazie a 7.500 euro messi a disposizione da Comune e Ance Chieti, somma raddoppiata rispetto agli iniziali stanziamenti in virtù della collaborazione con l’Associazione Costruttori Edili – ha spiegato il sindaco Di Primio - numerose famiglie bisognose potranno beneficiare di un piccolo contributo che potrà essere ampliato dalle aziende che si faranno partner di questa importante iniziativa”.

Le polemiche per le luminarie

Anziché destinare tali risorse per illuminare le strade cittadine, il sindaco ha spiegato di aver “preferito dare un po’ di calore a chi realmente trascorre un Natale buio a causa della povertà. Un sostegno economico importante per chi ha, per davvero, bisogno – ha evidenziato  – a fronte di polemiche inutili, imperversate in queste settimane, che hanno svilito lo stesso senso cristiano del Natale”.

Lucine in centro ma il Natale è modesto in città

“Sicuramente il Comune – ha aggiunto Di Primio - non ha mai fatto mistero delle scarse risorse a disposizione per gli eventi natalizi, un totale di circa 33mila euro ma di fronte alla responsabilità di destinare ulteriori fondi per le luminarie abbiamo preferito impiegare le risorse economiche necessarie per l’installazione di ogni fila di luci (120 euro l’una) per buoni alimentari dello stesso valore economico da destinare a famiglie bisognose. Inoltre tale budget a disposizione potrà arricchirsi ulteriormente grazie a quelle attività medie commerciali, impegnate nella vendita dei prodotti alimentari, che aderiranno all’iniziativa del Comune.

Anche l’Azienda Speciale Chieti Solidale, apprezzando il valore dell’iniziativa, si è resa disponibile, attraverso le farmacie comunali, a contribuire con la distribuzione di prodotti per l’infanzia. L’iniziativa, considerato l’importante valore umano – ha concluso– verrà istituzionalizzata per rientrare a pieno regime già dal prossimo anno. L’auspicio è quello di poter contare su sempre più partner e quindi sempre più risorse economiche da poter destinare alle famiglie in difficoltà".    

Le domande per i buoni spesa, come prevede l’avviso pubblico, potranno essere presentate al Comune di Chieti/Ufficio Protocollo dal 23 dicembre 2017 al 5 gennaio 2018 e saranno ammesse nell’ordine cronologico di arrivo.    


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buoni spesa alle famiglie di Chieti in difficoltà, Di Primio: "Così diamo luce al Natale"

ChietiToday è in caricamento