rotate-mobile
Economia

Buoni pasto ai dipendenti della Asl, il NurSind Chieti: "È merito nostro!"

Il sindacato rivendica la vittoria riguardo al ricorso per il riconoscimento dei buoni pasto dipendenti della Asl Lanciano Vasto Chieti

Il sindacato NurSind Chieti rivendica la vittoria sul diritto ai buoni pasto per i dipendenti della Asl Lanciano Vasto Chieti che svolgono turni superiori alle sei ore.
“In questi giorni, diversi comunicati stampa e informative sono stati rilasciati da due sigle sindacali riguardo al ricorso per il riconoscimento dei buoni pasto, entrambe enfatizzando la loro vittoria e cercando di attribuirsi meriti di altri. Il NurSind Abruzzo – sottolinea il segretario provinciale Andrea Liberatore -  difatti ha avviato la vertenza sulla tematica in questione nel lontano 2016, ottenendo numerosi successi, quali la pronuncia della Corte di Cassazione del 2021 che ha ribadito la giustezza delle rivendicazioni poste in essere dal personale sanitario. Le altre sigle sindacali si sono basate esclusivamente sulle pronunce positive ottenute dal NurSind attraverso le proprie azioni legali. Attualmente, l'azienda si sta confrontando con il NurSind per un accordo extragiudiziale volto alla erogazione dei buoni pasto arretrati ed alla regolamentazione delle modalità di emissione di quelli futuri”.

Il NurSind Chieti critica le altre sigle sindacali per essersi attribuite l’ importante risultato a favore dei dipendenti della Asl 2. “L'onestà vorrebbe che, quali rappresentanti di diritti di dipendenti sanitari, condividessero i successi conseguiti dal Nursind anche a favore dei propri iscritti senza attribuirsi inesistenti vittorie” puntualizza Liberatore in una nota.

Leggi le notizie di ChietiToday su Whatsapp

“Il NurSind, è da sempre all'avanguardia, facendosi portavoce delle esigenze e dei diritti spettanti ai propri iscritti, anche affrontando battaglie su tematiche particolarmente discusse come la vestizione, il demansionamento e altro ancora, e gli altri non fanno altro che prendere spunto dalle decisioni positive da noi ottenute per, di poi, farne propaganda. Anche sui giudizi tutt'oggi incardinati sul diritto dei dipendenti sanitari al riconoscimento dei buoni pasto, o meglio anche su quelli già giudicati in primo grado, la medesima Asl ha comunicato di aver avviato, molto tempo prima delle sentenze pubblicizzate dagli altri sindacati, un'istruttoria congiuntamente al nostro sindacato ed ai professionisti delegati al fine di raggiungere nel breve un bonario componimento circa la problematica connessa all’erogazione dei buoni pasto. Noi  - concludono dal sindacato - non possiamo accettare questa mancanza di onestà da parte di altre sigle sindacali. La vittoria è nostra”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buoni pasto ai dipendenti della Asl, il NurSind Chieti: "È merito nostro!"

ChietiToday è in caricamento