La Bond Factory di Chieti Scalo destina un'area alla produzione permanente di mascherine

Prosegue la produzione di dispositivi di protezione individuale made in Abruzzo

L’emergenza sta lentamente rientrando, ma i servizi territoriali impegnati in prima linea necessitano ancora di dispositivi di protezione idonei a garantire la sicurezza del personale in servizio. Per questo motivo Bond Factory ha deciso di continuare a supportare attivamente gli ospedali abruzzesi devolvendo disposti di protezione individuali certificati made in Abruzzo per l’Abruzzo.

L’azienda di Chieti scalo, che da oltre trent’anni offre servizi innovativi per la moda, l’arte e il design, data la situazione emergenziale ha destinato in modo permanente un’area dello stabilimento alla produzione di dpi certificati, denominata BFxMED, che è formalmente attiva dal 18 aprile 2020. 

“Oltre a essere verificati dagli istituti competenti, i dispositivi di protezione realizzati sono caratterizzati da elevata qualità e innovazione – sottolinea l’azienda in una nota -  altamente protettivi e personalizzabili. Le materie prime impiegate provengono da fornitori italiani e la realizzazione degli stessi avviene in Italia presso lo stabilimento abruzzese”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • VIDEO - "Cambio moglie" fa tappa a Lanciano: i circensi Ferrandino protagonisti con i parrucchieri Sorrentino

Torna su
ChietiToday è in caricamento