Economia

Al via a Francavilla il progetto Home care premium: ecco dove presentare domanda

Il progetto è destinato all' erogazione di prestazioni socio-assistenziali in favore dei dipendenti e dei pensionati pubblici e dei loro familiari. Si può fare domanda fino al 30 marzo

Pubblicato ieri (mercoledì 1° marzo), l’avviso di Inps per il progetto denominato Home Care Premium, destinato all’ erogazione di prestazioni socio-assistenziali in favore dei dipendenti e dei pensionati pubblici e dei loro familiari, per l'Ambito territoriale sociale n.29 Foro-Alento, di cui è capofila il Comune di Francavilla al Mare, e che comprende anche Bucchianico, Casacanditella, Casalincontrada, Fara Filorum Petri, Miglianico, Ripa Teatina, San Giovanni Teatino, San Martino sulla Marrucina, Villamagna, Vacri e Torrevecchia.

L'Ambito territoriale ha stipulato con l’istituto un accordo con il quale si impegna a dare attuazione al programma di assistenza domiciliare in favore degli utenti Inps – Gestione Dipendenti Pubblici, secondo le modalità definite nel Regolamento di Adesione e Gestione.

Il Regolamento di Adesione prevede per i beneficiari assistenza domiciliare, attraverso assunzione diretta di assistente domiciliare o l’utilizzo di voucher; prestazioni integrative messe a disposizione da parte di fornitori accreditati: trasporto, fornitura ausili, servizi professionali domiciliari, servizi a carattere extra domiciliare, consegna pasti a domicilio, strutture residenziali per non autosufficienti, assistenza amministrativa per la gestione del contratto di lavoro domestico.

Gli utenti possono possono presentare la domanda di assistenza fino al 30 marzo 2017.

Con l’avviso precedente, che portava la data del 2015 ed è in attuazione sino a fine luglio 2017, l’ambito è riuscito a garantire assistenza a 46 utenti per un importo totale di 300mila euro di cui 200mila a titolo di prestazioni integrative e 100mila a titolo di prestazioni per l'assistenza domiciliare"Questo progetto - dichiara l'assessore alle Politiche Sociali e vicesindaco Francesca Buttari - oltre ad averci dato modo di confrontarci con nuove modalità organizzative, si aggiunge agli altri interventi già in atto nel territorio dell’Ambito, quali il piano di zona dei servizi sociali, il piano per il diritto allo studio 78\78 , il piano locale per la non autosufficienza, il piano assistenza ai soggetti affetti da Sla, il piano famiglia di cui alla legge regionale n. 95/95, a dimostrazione della sensibilità verso il settore dell’assistenza sociale e dell’operatività nel programmare e ricercare nuovi interventi e nuove fonti di finanziamento".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via a Francavilla il progetto Home care premium: ecco dove presentare domanda

ChietiToday è in caricamento