Dal ministero fondi alla promozione dei piccoli borghi per l'organizzazione di festival culturali

L'avviso pubblico prevede un finanziamento complessivo da 750 mila euro: l'onorevole Vacca (Movimento 5 stelle) invita i piccoli comuni d'Abruzzo a cogliere questa occasione

Pretoro

Il ministero per i Beni e le attività culturali e per il turismo lancia il bando Borghi in Festival - Comunità, cultura, impresa per la rigenerazione dei territori, un avviso pubblico per favorire la rinascita e la rigenerazione culturale, turistica ed economico-sociale dei piccoli comuni. 

Il bando prevede un finanziamento complessivo da 750 mila euro da destinare ad attività culturali, da realizzarsi in forma di festival, al fine di favorire il benessere e migliorare la qualità della vita degli abitanti dei borghi italiani attraverso la promozione della cultura.

Lo comunica il capogruppo della commissione Cultura della Camera dei Deputati, Gianluca Vacca (Movimento 5 stelle), che invita i piccoli comuni abruzzesi a cogliere questa possibilità. 

“Un’occasione importante per l’Abruzzo - commenta - poiché siamo una regione ricca di borghi e di importanti tradizioni culturali che aspettano solo di essere raccontate e valorizzate. I destinatari del bando, come ha spiegato anche il sottosegretario al Mibact Anna Laura Orrico, sono i Comuni con popolazione residente fino a 5.000 abitanti, ovvero fino a 10.000 abitanti che abbiano individuato il centro storico quale zona territoriale omogenea (Zto), con preferenza per quelli identificabili come aree prioritarie e complesse. Tali Comuni possono partecipare singolarmente o in rete tra loro. Il bando intende favorire progettualità basate su approcci integrati, e sono tenuti a costituire partenariati con almeno un ente non profit e con almeno un soggetto co-finanziatore. Il finanziamento erogabile prevede un limite massimo di 75.000 euro per i Comuni che partecipano singolarmente, di 250.000 euro per i Comuni che partecipano in rete".

I progetti presentati potranno prevedere, tra le varie attività, eventi come incontri, seminari, laboratori; attività di formazione e accompagnamento di percorsi formativi; realizzazione di piattaforme o applicativi digitali nonché di strumenti di comunicazione non digitali ma innovativi; attività culturali e creative con particolare attenzione all’innovatività; mostre, opere, rassegne incentrate sulla promozione del dialogo intergenerazionale, interculturale e sociale; eventi innovativi per la fruizione del patrimonio culturale.

“Borghi in Festival – spiega ancora Vacca - punta a promuovere e sostenere la qualità e le eccellenze dei territori, per valorizzarne le risorse culturali, ambientali e turistiche; a creare opportunità per il miglioramento sociale ed economico, anche attraverso l’incubazione di imprese culturali, creative e innovative di comunità; a promuovere e sostenere contenuti innovativi nelle attività di educazione e formazione; a rafforzare l’offerta turistica e culturale dei territori; a sviluppare approcci progettuali integrati pubblico-privato”, conclude.

Il bando è frutto di un accordo tra direzione generale Creatività contemporanea e direzione generale turismo del Mibact, e rientra tra le azioni istituzionali messe in atto dal ministero per incentivare progetti di rigenerazione dei territori e per rafforzare e integrare l'offerta turistica e culturale nei borghi italiani all’insegna della sostenibilità, dell’accessibilità e dell’innovazione. L’avviso sarà pubblicato entro la metà di novembre sui siti istituzionali della direzione generale Creatività contemporanea e della direzione generale turismo. I partecipanti avranno 60 giorni per l’elaborazione dei progetti. I festival vincitori potranno essere realizzati da aprile a luglio 2021.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • La migliore pizzeria delivery di Chieti è Fermenta: il punto di vista del titolare Luca Cornacchia

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

Torna su
ChietiToday è in caricamento