rotate-mobile
Economia

Aziende abruzzesi in difficoltà per i ritardi nell'assegnazione del gasolio agricolo a prezzo agevolato

A evidenziare le criticità che rischiano di mettere in serie difficoltà centinaia di imprese è la Cia - Agricoltori Italiani Abruzzo

I ritardi nell’assegnazione del gasolio agricolo agevolato stanno mettendo in serie difficoltà centinaia di imprese che non trovano altra via d’uscita che acquistare a prezzo pieno il gasoli,o con un inevitabile aumento dei costi di produzione. A evidenziare tali criticità è la Cia - Agricoltori Italiani Abruzzo: una situazione che segnalata in particolar modo nella provincia di Chieti, dove gli uffici UMA sono esasperati a causa del loro sottodimensionamento. 

“Nonostante i continui solleciti, le segnalazioni e gli interventi già proposti la situazione a distanza di mesi non si è ancora risolta e pare non ci sia la volontà, almeno in tempi brevi, di arrivare ad una definitiva soluzione del problema”, dichiara il presidente Cia Abruzzo, Nicola Sichetti.

I ritardi si accumulano e ad appesantire la procedura per la richiesta di carburante è l'obbligo di dover dichiarare gli estremi della taratura e copia della taratura per le macchine agricole utilizzate per effettuare i trattamenti, mentre le assegnazioni hanno subito delle forti diminuzioni rispetto a due anni fa.

La richiesta della Cia, tramite Sichetti, è che “si provveda alla risoluzione immediata del problema o quantomeno, se i tempi dovessero rivelarsi troppo lunghi, che si proceda ad un’assegnazione anticipata provvisoria, anche solo del 50%, in cui le aziende, come nel 2020, possano fare una procedura semplificata direttamente con i distributori dei carburanti per poi rendicontare successivamente e portare avanti il proprio lavoro con un minimo di serenità”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aziende abruzzesi in difficoltà per i ritardi nell'assegnazione del gasolio agricolo a prezzo agevolato

ChietiToday è in caricamento