Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia

"Un'azienda lavora senza i regolari documenti, ma le istituzioni non intervengono", la denuncia della Filca-Cisl

Segretario interregionale della Filca-Cisl Abruzzo Molise e responsabile della provincia di Chieti Reale solleva il caso di un cantiere a Chieti Scalo e invita alla costituzione di un tavolo permanente per bloccare sul nascere le situazioni irregolari

Un’impresa edile che lavora senza essere in possesso del Durc (Documento unico di regolarità contributiva), obbligatorio per legge, il sindacato che denuncia la situazione, senza avere, dopo 10 giorni, nessun riscontro dalle istituzioni e dalle forze dell’ordine. 

La denuncia arriva da Gianfranco Reale, segretario interregionale della Filca-Cisl Abruzzo Molise e responsabile della provincia di Chieti, che fa accuse ben precise: 

Il cantiere del “Complesso Residenziale le Querce”, in via Modesto della Porta, a Chieti Scalo in cui sta operando la ditta Work Del Re srls, con circa 10 lavoratori edili, un’impresa che nasconde delle irregolarità legate al Durc. Difatti  sta effettuando i lavori senza esserne in possesso. Da circa 10 giorni, abbiamo segnalato il problema agli organi competenti di Chieti (forze dell’ordine e prefettura) ma, ad oggi, non c’è stato nessun riscontro: rischiamo che il cantiere venga ultimato e allora ogni intervento sarà stato inutile.

Per questo, Reale sollecita le istituzioni a essere: 

disponibili e celeri nelle risposte. Non possiamo continuare ad assistere a queste macroscopiche storture: occorre intervenire tempestivamente e con decisione, ma a monte sollecitiamo l’istituzione di un tavolo tecnico con il coinvolgimento di tutti gli organismi competenti che, insieme alle parti sociali ed alle Casse Edili, siano in grado di incrociare i dati, (notifiche preliminari) contrastando alla fonte ogni fenomeno elusivo. Il nostro slogan “senza Durc non si lavora” è quanto mai attuale  e basilare per preservare un patrimonio fatto di uomini e idee che cercano di costruire un settore edile di responsabilità sociale, che continua a rappresentare un autentico volano dell’intera economia locale.

Inoltre, Reale si rivolge direttamente alle istituzioni lanciando un appello affinché venga istituitoun osservatorio provinciale permanente, per  l’approfondimento e monitoraggio dei progetti in essere, auspicando una loro cantierabilità, in una logica di rispetto delle regole.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un'azienda lavora senza i regolari documenti, ma le istituzioni non intervengono", la denuncia della Filca-Cisl

ChietiToday è in caricamento