Contributi alle nuove imprese: dalla Regione fondi per oltre 3 milioni di euro

È il contenuto dell'avviso Abruzzo Fri start, pubblicato dalla Regione, attraverso la Fira, con l'obiettivo di "incoraggiare il talento imprenditoriale"

Fondi per oltre 3 milioni di euro da destinare alle imprese di nuove costituzione, o creare da non più di 48 mesi, che possano portare linfa e nuove prospettive al tessuto produttivo della regione. 

È il contenuto dell'avviso Abruzzo Fri start, pubblicato dalla Regione, attraverso la Fira, con l'obiettivo di "incoraggiare il talento imprenditoriale e l’interesse verso chi intraprende percorsi virtuosi e innovativi o con difficoltà nell’accesso al credito mediante la concessione di prestiti".

Spiega l'assessore alle Attività produttive, Mauro Febbo, che si tratta di "un supporto vero e concreto alla nascita di nuove imprese sia attraverso incentivi diretti, sia attraverso l’offerta di servizi, sia attraverso interventi di micro finanza. L’agevolazione pubblica consiste in un prestito a tasso zero e un contributo in conto capitale per l’attuazione di un progetto di investimento in Abruzzo e i destinatari finali sono le micro, piccole, medie Imprese e i liberi professionisti. Ovviamente le imprese devono avere sede operativa nel territorio abruzzese al momento dell’erogazione dell’agevolazione". 

La dispoinibilità finanziaria è di 3.270.272,88 euro per prestiti e 600 mila euro per sovvenzioni, finanziate con rinvenienze di fondi già nella disponibilità di Fira, poiché gestiti all’interno della precedente programmazione Por Fesr 2007-2013.

"Anche su questo bando - precisa Febbo - lavoreremo affinché l'attuale dotazione finanziaria venga portata intorno agli 8/9 milioni di euro attraverso risorse provenienti della imminente programmazione Por Fesr 2021/27". 

L’agevolazione pubblica complessiva copre il 90% dell’investimento. Le domande possono essere inoltrate a partire dalle ore 9 del giorno 29 giugno 2020 e fino alle ore 12 del giorno 29 luglio 2020.

"In questo momento di crisi – conclude Febbo – ho chiesto alla struttura del dipartimento Sviluppo economico e a Fira di accelerare per la pubblicazione di questo avviso poiché è necessario da parte della Regione dare un ulteriore ed importante impulso concreto alle imprese attraverso risorse vere. Un particolare ringraziamento alla Fira che ha supportato la Regione e credendo fin dal primo momento in tale innovativa misura di finanza agevolata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento