Martedì, 19 Ottobre 2021
Economia

Aumento IMU, il Pd: "Aliquota alle stelle, il Comune colpisce indiscriminatamente"

Il Pd: "Nessuna riduzione sulla prima casa, aliquote al massimo sulle seconde e le terze. Di Primio e company dove pensano di vivere?"

“Sui cittadini di Chieti sta per arrivare una stangata storica, firmata dal Pdl e dalla maggioranza che sostiene il sindaco Umberto Di Primio". Il capogruppo del Pd in Consiglio comunale Alessio Di Iorio e il consigliere Marco Marino si riferiscono così all'aumento dell'Imu stabilito dal centrodestra.

“La  maggioranza ha deciso di aumentare al massimo la tassazione sulla casa, l’unico bene posseduto dalla maggioranza delle famiglie teatine – spiegano  – portando alle stelle l’aliquota sulle seconde e terze (+1,06). Nessuna riduzione, che pure era consentita di 2 punti, è stata attuata sulla prima abitazione (4 per mille). Al tempo stesso il centrodestra ha deciso di colpire anche le attività commerciali, stremate da anni di crisi dei consumi, per le quali la tassazione passa dal 7,6 al 9 per mille".

Anche la proposta del centrosinistra di agevolare le abitazioni che i genitori consegnano ai figli ad uso esclusivamente residenziale in comodato d'uso è stata respinta. "Non sappiamo in quale città  pensino di vivere Di Primio e i suoi alleati – concludono Di Iorio e Marino– ma pensare di sopprimere ogni possibilità di spesa delle famiglie e delle imprese di Chieti è una formula da respingere. Il Pdl non ha neppure pensato di ridurre alcune spese superflue, ma ha scelto solo di aumentare le tasse: non è questo che i cittadini meritano".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumento IMU, il Pd: "Aliquota alle stelle, il Comune colpisce indiscriminatamente"

ChietiToday è in caricamento