rotate-mobile
Economia

“Nessuna risposta sull’aumento dei canoni”: sit-in al Consorzio di Bonifica

La protesta degli agricoltori giovedì 23 e venerdì 24 giugno nella sede consortile di Vasto

Protesta per l’assenza di risposte e per il mancato rispetto degli impegni assunti nei loro confronti a parte delle istituzioni regionali. Per questo gli agricoltori procederanno all’occupazione simbolica della sede del Consorzio di Bonifica sud a Vasto giovedì 23 e venerdì 24 giugno.

Ad annunciarlo sono Cia, Confagricoltura e Copagri della Provincia di Chieti che come nel Bilancio di previsione per l’anno 2016 del Consorzio di Bonifica  non vi sia contenuto alcun riscontro contabile circa gli impegni assunti dalle istituzioni regionali nel corso degli incontri con le stesse.

“In particolare – riferiscono - non si è fornita alcuna indicazione risolutiva alla richiesta tuttora attuale di rivedere l’aumento dei canoni consortili per il corrente anno, deciso in maniera unilaterale senza alcun accordo con le organizzazioni professionali agricole. Aumento che ribadiamo è insostenibile per le imprese agricole.

Le scriventi organizzazioni professionali ritengono il Consorzio strumento indispensabile per il futuro dell’agricoltura chietina, ma non possono vedere solo le imprese agricole farsi carico dell’attuale situazione”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Nessuna risposta sull’aumento dei canoni”: sit-in al Consorzio di Bonifica

ChietiToday è in caricamento